martedì 31 gennaio 2017

SOSTANZE INFIAMMABILI IN CASA


Il fuoco è, tra le cause di infortuni, la più temuta. Eliminiamo perciò ogni possibile causa di incendio, dal corto circuito in un impianto elettrico vecchio e trascurato, alla fuliggine che si deposita nei camini e che si può incendiare.

Molti prodotti usati in casa, per smacchiare o altro, sono assai infiammabili e i loro vapori prendono facilmente fuoco. Perciò quando si usano benzina, trielina, alcool, petrolio, acqua ragia non si deve stare vicini alla fiamma (fornelli, lanterne, stufe, sigarette accese); anche un fiammifero acceso può provocare una fiammata.

L'incidente sarà ancora più grave se si indossano indumenti leggeri di fibra artificiale e di cellulosa, che si incendiano con grande facilità.

È prudente, quando si usano queste sostanze, lavorare in locali ben aerati e non troppo piccoli, per evitare l'accumulo dei vapori, che sono tossici.

Che cosa si deve fare - Innanzitutto, qualora si sviluppasse un incendio di modeste proporzioni, è necessario eliminare anche la più piccola corrente d'aria per evitare che alimenti la fiamma. Poi si cercherà di soffocare il fuoco con coperte di lana (e non di altre fibre, che, favorirebbero la combustione). L'acqua serve poco. In molte case ci sono estintori d'incendio casalinghi che permettono di  spegnere un piccolo fuoco.

lunedì 30 gennaio 2017

CUSCINO RELAX

Per un ottimo relax; un cilindro di stoffa riempito con spugna sintetica, posto sotto la nuca, permetterà una posizione del capo molto riposante, sia da sdraiati che da seduti in poltrona.

domenica 29 gennaio 2017

SPAZZOLARE I GATTI

Munitevi di una spazzola naturale che non elettrizzi il pelo. Se cucciolo, le prime volte cominciate dalla testa, evitando le
orecchie, molto sensibili (ma controllatele, perché è la zona dove si annidano maggiormente i parassiti).
Poi passate a collo, zampe, dorso, coda e pancia (qui siate delicatissimi!). Spazzolate con movimenti lenti seguendo il senso di crescita del pelo.

sabato 28 gennaio 2017

LA SCELTA DELL'OROLOGIO


Quasi sempre, parlando di eleganza, si consiglia di scegliere capi e accessori classici, di gusto sobrio, non troppo spiccatamente legati a una moda; e ciò non certo perché  si è nemici della novità e della fantasia, ma perché il classico non stanca, non tramonta, non delude mai.

Nel campo dei gioielli poi, la scelta di oggetti di gusto sicuro e che abbiano lunga vita dinanzi a sé, è tanto più importante proprio in quanto si tratta di oggetti preziosi, o comunque di notevole valore, il cui acquisto non può venir fatto con leggerezza.

Parlando di orologi, il discorso è lo stesso, naturalmente; tanto più che l'orologio non deve essere solo bello e di buon gusto, ma deve soprattutto assolvere bene il suo compito: cioè essere esatto, " fidatissimo”, tecnicamente perfetto. Altrimenti non serve a niente.

Nell'acquisto di un orologio perciò non conviene voler fare le cose in economia: meglio orientarsi solo verso marche ottime, di nome conosciuto e di garanzia assoluta, che al prezzo indubbiamente piuttosto elevato facciano corrispondere prodotti sicuri e senza sorprese. Se non seguiremo questo criterio, ci vedremo costretti prima o poi a lasciare il nostro orologio inutilizzato in un cassetto, dopo aver tentato spesso di farlo riparare.

Anche la scelta del modello sarà molto importante: la cosa migliore è di scartare gli orologi dalle sovrastrutture inutili o troppo elaborati nella lavorazione e nella decorazione.

Esistono innumerevoli modelli di orologi.

Ogni grande marca, e anche le molte sottomarche, possiedono nella propria  collezione, una quantità di orologi, dai più semplici ai più preziosi fra i quali non è sempre facile scegliere.

Il nostro orologio, sarà quello più adatto alle nostre esigenze e alla nostra personalità oltre che, naturalmente, al nostro gusto?

venerdì 27 gennaio 2017

FRITTATA AL KIRSCH

Per dare un gusto nuovo e inedito alla frittata: aggiungete alle uova sbattute una cucchiaiata di kirsch, mescolate bene e lasciate riposare prima di mettere a fuoco. Dopo cotta, cospargete la frittata di kirsch, date fuoco e presentatela fiammeggiante.

giovedì 26 gennaio 2017

VINO- LIQUORI - ALCOOL


Fra tutti i componenti del vino e dei liquori il più importante è l'alcool etilico. Ingerito in dosi normali, il vino non provoca conseguenze in quanto l'alcool etilico, giunto nel sangue, viene scomposto in acqua e anidride carbonica che dopo qualche ora, scompaiono del tutto. Difficilmente, quindi, il vino può essere causa dell'alcolismo; l'alcolismo è provocato soprattutto dai liquori che, oltre all'alcool etilico, contengono alcool molto più nocivi perché, invece di essere eliminati, vengono trattenuti nell'organismo, producendo gravi intossicazioni..

mercoledì 25 gennaio 2017

CARRIOLA DI LEGNO


Sotto un porticato, in un giardino, nell'ingresso di una casa di campagna potrete collocare al posto della solita fioriera una carriola di legno grezzo colma di vasi fiori! Li porrete al centro piante a stelo alto e ai bordi piante ricadenti, tutte insieme creeranno un simpatico effetto decorativo.

martedì 24 gennaio 2017

MASCHERE TRADIZIONALI


Se vi capita l'occasione di fare un viaggio in Austria o in Germania, procuratevi alcune di quelle maschere di legno dipinto che usano i contadini durante le feste celebrative della primavera. Hanno un aspetto ferocissimo, e secondo la tradizione servono per spaventare la cattiva stagione, affinché se ne vada più in fretta. Staranno benissimo appese in un soggiorno rustico, in uno studio o nella stanza.

lunedì 23 gennaio 2017

VETRI E TRASPORTO

Per impedire, durante un trasporto, la rottura dei vetri e specchi, spesso dovuta alle semplici vibrazioni, basterà incollare sulle lastre alcune strisce di carta adesiva incrociate tra loro.   

domenica 22 gennaio 2017

SEGRETO PER CAPELLI BIONDI

Un bicchierino di rhum aggiunto al normale shampoo rende più chiari e luminosi i capelli biondi.

sabato 21 gennaio 2017

VERDURE CROCCANTI IN PADELLA


Le verdure che si friggono in padella diverranno croccanti all'esterno, rimanendo tenere e morbide all'interno, se negli ultimi dieci minuti di cottura le spruzzerete con parsimonia, a brevi intervalli, con qualche goccia di acqua tiepida, che terrete pronta lì accanto.

venerdì 20 gennaio 2017

TAPPETI RIPOSTI


I tappeti non vanno mai riposti in un solaio o cantina, dove potrebbero venire rovinati dai topi. Infatti i topi femmina sono avidi di lana, che usano per imbottire il loro nido.

giovedì 19 gennaio 2017

CATARRI BRONCHIALI

I fiori di verbasco essiccati, sia in infuso che in decotto, sono ottimi emollienti e calmanti per vincere i catarri bronchiali, la tosse e le irritazioni delle vie respiratorie. La pozione di verbasco si beve a cucchiai dopo i pasti oppure prima di coricarsi.

mercoledì 18 gennaio 2017

TERMINI STRANIERI


I nomi stranieri terminanti in consonante che sono ormai entrati nel linguaggio corrente restano inalterati al plurale. Così si dirà e si scriverà: i goal (e non i goals), i film (e non i films), i tram (e non i trams), i ferryboat (e non i ferry boats), i lapis, gli sport, i gas ecc.

martedì 17 gennaio 2017

GLI AMICI DEI FIGLI E GLI ERRORI DEI GENITORI


Qualche genitore, giustamente desideroso di facilitare al figlio/a la scelta degli amici, si mette addirittura al suo posto, lo spinge a giocare con questo o con quello, decide per lui quali sono gli amici migliori, scarta questo bambino perché è troppo maleducato o malvestito, quest'altro perché è troppo prepotente, quest'altro ancora perché è troppo timido. Genitori di questo tipo devono tenere presente che il proprio ruolo è quello di aiutare il figlio, di incoraggiarlo, ma non di sostituirlo nella scelta. L'evoluzione psichica si compie per gradi: inoltre ogni bambino/a, nel quadro dell'evoluzione generale, ha un suo ritmo particolare di sviluppo. Questo ritmo va rispettato il più possibile. Così nella scelta di un certo amico/a un bambino/a manifesta un suo particolare bisogno, che può avere origini diverse. Per esempio, può darsi che un bambino/a di condizione sociale elevata trovi interessante frequentarne uno di condizione più modesta, perché nell'amico/a trova probabilmente più spirito di iniziativa, più ricchezza di esperienze concrete. Sarebbe un errore impedirgli un contatto del genere, pensando che l'amicizia con un bambino/a socialmente inferiore lo impoverisca  al contrario, un'amicizia del genere può ampliare le sue nozioni del vivere comune, arricchire la sua esperienza umana e lui/lei stesso/a, In un altro caso, può darsi che un bambino/a  timido/a preferisca giocare con un solo amico/a, piuttosto che con un gruppo di bambini.

 Queste scelte vanno rispettate e, quanto meno il bambino/a verrà forzato ad avere amicizie che non gli piacciono, che non rispondono alle sue vere esigenze, tanto più naturalmente e positivamente si compirà il suo sviluppo sociale.

I genitori potranno intervenire utilmente quando si presentano delle vere e proprie difficoltà, cioè quando il bambino/a vorrebbe comunicare con i suoi coetanei ma viene respinto, quando il bambino/a sceglie dei cattivi amici, quando il bambino/a non desidera farsi degli amici e preferisce isolarsi.

lunedì 16 gennaio 2017

ACETO AROMATICO


Se volete preparare un aceto aromatico procuratevi delle foglie di dragoncello, mettetele in una bottiglia contenente aceto purissimo e lasciatevele per qualche mese, dopo aver chiuso ermeticamente. L'aceto così ottenuto renderà più saporite le insalate, la maionese e le salse, conferendo loro un aroma particolare.

domenica 15 gennaio 2017

I GUAI DEL FREDDO


IL NASO ROSSO

Ecco un altro comunissimo guaio del freddo: il naso che diventa rosso e, spesso, addirittura violaceo. Un disturbo antiestetico, perfino umiliante, che crea non di rado dei complessi.

A provocarlo concorrono una circolazione imperfetta e una eccessiva dilatazione dei capillari, il tutto aggravato dagli sbalzi di temperatura. Anche il trucco più completo e accurato, con fondo-tinta e cipria, non riesce a nascondere completamente quest'antipatico inconveniente.

Oggi, però, non c’è più da preoccuparsi: esistono creme speciali astringenti e decongestionanti in grado di curare, e non semplicemente di mimetizzare, il difetto.

Una di queste creme ha la consistenza di una base evanescente e, proprio come una evanescente, viene assorbita dalla pelle, che rimane morbida e opaca, senza il pericolo di arrossamenti, irritazioni, gonfiori.

A base di piante medicinali, la crema determina la vasocostrizione dei capillari e migliora la circolazione: questo spiega perché il naso risulta decongestionato e la pelle non si illividisce.

Il prodotto si applica picchiettando sul viso pulito prima di qualsiasi altro preparato.

sabato 14 gennaio 2017

MOBILETTI LACCATI


Quando i mobiletti laccati della cucina o del bagno e gli elettrodomestici o gli accessori smaltati (bilancia, cucina a gas, ecc.) perdono la loro vernice in seguito a qualche ammaccatura acquistano un aspetto deprimente. I bastoncini per il ritocco esistenti in commercio in tutte le tinte non permettono mai di ottenere una riparazione invisibile, poiché è difficilissimo ottenere la gradazione di colore che occorre; è quasi impossibile perfino ottenere due toni di bianco identici. Ecco allora un rimedio ingegnoso.

Acquistate una certa quantità di plastica autoadesiva stampata a fiori o con altro disegno di vostro gradimento, ritagliatene alcuni, staccate la carta che protegge posteriormente la superficie adesiva

e incollateli sui punti scrostati e usati dei vostri mobili o degli elettrodomestici. Applicate poi qua e là altri adesivi, in modo da simulare un'allegra decorazione. Le superfici così trattate sono perfettamente lavabili.

Le applicazioni potranno anche essere staccate in qualsiasi momento: l'eventuale traccia rimasta sulla superficie smaltata si toglierà con un po' d'acqua e sapone.

venerdì 13 gennaio 2017

DEPOSITO CALCAREO

Per togliere dal fondo dei vasi per fiori recisi il deposito calcareo che a lungo andare vi si forma, versatevi dell'acqua calda con l'aggiunta di qualche goccia di acido cloridrico.
Fate attenzione che il liquido non venga a contatto con Ia pelle e con i tessuti, che facilmente resterebbero rovinati.

giovedì 12 gennaio 2017

IL GATTO COMUNE


Origini - Con il nome di gatto comune si indicano tutte le varietà di gatti che non appartengono a una razza ben definita: sono gatti comuni i buffi micini che la nostra vicina di casa ci vuole regalare perché non sa come disfarsene, i grossi gatti che in cantina danno la caccia ai topi e quelli che si aggirano nel cortile in cerca di cibo, Carattefistiche - Descrivere le caratteristiche di questi animali non è semplice. Gli accoppiamenti tra soggetti diversissimi, infatti, danno origine a varietà talmente differenti da poter dire che ogni gatto comune costituisce una razza a sé.

Nella maggioranza dei casi sono animali di mole intermedia, agili, forti, astuti quanto esige la loro vita spesso randagia.

Il colore del mantello è molto variabile, sia per gradazione sia per distribuzione. Possono essere unicolori, pezzati e tigrati; bianchi, rossicci, grigi, neri, ecc.

Sono gatti di umile origine, ma meritano la nostra considerazione più delle razze « nobili » non fosse altro per la lotta spietata che fanno ai topi.

Il loro corpo è tutto un'armonia, non c'è una parte troppo sviluppata in confronto di un'altra. Sono acrobati impareggiabili e sicuri, capaci di muoversi sui cornicioni con disinvoltura e di arrampicarsi sulle piante con la velocità delle scimmie. Le insidie di un mondo che quasi sempre è loro nemico li hanno resi furbi e diffidenti e di conseguenza riconoscenti verso chi dà loro una casa. Sono ladri, cacciatori e lottatori, ma in genere sono più affettuosi e intelligenti dei gatti di razza.

mercoledì 11 gennaio 2017

ABITI CHE SANNO DI FUMO

Se riponete gli indumenti che hanno odore di fumo, mettete nell'armadio qualche sacchetto pieno di chiodi di garofano l'odore dopo poco tempo sparirà.

martedì 10 gennaio 2017

FESTICCIOLA GIOVANILE



Per una festicciola danzante giovanile, è giusto invitare pari numero di ragazzi e ragazze? No, meglio invitare un paio di ragazzi in più, per evitare qualsiasi periodo di odiata "tappezzeria" anche alle ragazze/i timide/i e meno ricercate/i.  

lunedì 9 gennaio 2017

FIORI RECISI

I fiori recisi si conservano più a lungo se, appena comprati, taglierete loro i gambi obliquamente e li lascerete per un paio d'ore immersi nell'acqua in una stanza buia.

domenica 8 gennaio 2017

PATCHWORK A REGOLA D'ARTE


Sapete eseguire un patchwork a regola d'arte?

Raccogliete tutti gli avanzi e i ritagli di stoffa che trovate, tagliateli in forma esagonale e ripiegate 1/2 centimetro di bordo all'interno. In un cartone assai resistente tagliate un esagono della misura ottenuta.

A punti grossissimi cucite la stoffa intorno al cartone e passatela col ferro da stiro; disfate i grossi punti e togliete il cartone.

I vostri esagoni sono così pronti, esattamente uguali, per essere cuciti insieme. Scegliete una tinta unita per il fondo, mentre i “fiori” dovranno essere coloratissimi e di quante più stoffe è possibile. Intorno all'esagono centrale cucite sei esagoni colorati.

Intorno a questi, dodici esagoni nella tinta del fondo. Ai lati esterni di questi esagoni cucirete altri fiori, poi altri esagoni nella tinta del fondo e cosi via, fino a ottenete la grandezza che desiderate.
 

sabato 7 gennaio 2017

POLTRONE IN CUOIO LUCIDE

Per lucidare le poltrone in cuoio, ricordate che basterà sfregarle energicamente con una pelle di montone.

giovedì 5 gennaio 2017

POLLI DI ALLEVAMENTO


I polli di allevamento possono essere “a terra” o di  "batteria”.

Sono polli allevati a terra quelli liberi di razzolare e di vivere all'aperto per tutta la giornata, anche se il loro mangime è selezionato, controllato e distribuito razionalmente.

I polli di batteria sono invece allevati al chiuso, in gabbie speciali sovrapposte (dette appunto " batterie,). Il pulcino viene nutrito con mangimi speciali che ne stimolano la crescita in breve tempo, Il pollo allevato in libertà si distingue dagli altri perché è, in genere, più grosso e più muscoloso.

Il fatto che abbia razzolato sull'aia è provato dalle sue zampe, scure e robuste.

Circa l'opportunità di acquistare polli di batteria non deve sussistere, da parte degli acquirenti, alcuna diffidenza. Infatti, dal punto di vista igienico, e anche per quanto riguarda il valore nutritivo della loro carne, questi polli allevati razionalmente sono un prodotto di ottima qualità.

Inoltre i polli di batteria hanno il vantaggio di cuocere in metà tempo rispetto agli altri.

Vengono fatte alcune riserve sul sapore, ma è un particolare d'importanza relativa; infatti, in molti casi, la cottura appropriata riesce a correggere questa manchevolezza.

Vi consigliamo di scegliere, se possibile, un pollo allevato in libertà per farlo lesso o per qualunque ricetta che comporti una lunga cucinatura. Le carni delicate dei polli di batteria, invece, si prestano per essere cucinate alla griglia o fritte.

mercoledì 4 gennaio 2017

AVETE UN COCKER


Avete un cocker?
Quando mangia, le sue lunghe orecchie si sporcano facilmente, ricadendo nella ciotola; per ovviare all’inconveniente, usate questo sistema: prima di tutto comprategli una ciotola alta e stretta; che ben si adatta alla forma del suo muso; poi, con una molletta della biancheria, unite le orecchie del cane sopra la testa (facendo però attenzione a prendere dentro solo il pelo animale).    

martedì 3 gennaio 2017

STIRARE MEGLIO CON IL FRIGORIFERO

Per ottenere una stiratura migliore: infilate gli indumenti lavati, ancora piuttosto umidi, in un sacchetto di plastica e mettetelo per cinque minuti in frigorifero:  

lunedì 2 gennaio 2017

10 BUONI PROPOSITI PER IL 2017


Ecco da ManoMano.it, il più grande eCommerce europeo di bricolage, una lista di 10 buoni propositi per il 2017, che, con l'aiuto del fai da te, sarà molto più facile mantenere.

 

1. Tenersi in forma. La palestra è quasi sempre in cima alle liste dei buoni propositi per l'anno in arrivo, insieme a uno stile di vita in generale, più sano. Anche se non è tra le attività per rimettersi in forma a cui si pensa per prima, il bricolage è un'opportunità per dimagrire oltreché per migliorare l'ambiente in cui si vive e creare oggetti utili e belli. 

 

2. Mangiare più sano. Uno stile di vita sano passa anche per il cibo: iniziare a mangiare in maniera più salutare è uno degli obiettivi principali che si prefiggono le persone per l'anno nuovo. In questo caso, vengono in nostro aiuto le erbe aromatiche, un vero e proprio concentrato di principi salutari facilissimo da coltivare da soli in casa: citronella, basilico, menta, erba cipollina, rosmarino, timo limone, salvia.

 

3. Evitare lo stress. Tante cose da fare e poco tempo a disposizione: tra famiglia, casa, lavoro e la tecnologia che ci rende reperibili sempre e ovunque, siamo sempre travolti dalla frenesia quotidiana. Con l'arrivo dell'anno nuovo, ci ripromettiamo sempre di prendere la vita con più calma e di evitare lo stress, e il bricolage può dare una grossa mano in questo senso. Il segreto è affrontare il fai da te con il giusto spirito, senza renderlo stressante a sua volta.

 

4. Ricercare il benessere anche in casa. Anche vivere in un ambiente armonioso ed equilibrato contribuisce al benessere dell'individuo, e quale luogo migliore per ricercarlo, se non la propria casa? Per creare un ambiente accogliente e rilassante ci si può affidare, tra gli altri, anche al Feng Shui, disciplina orientale millenaria che intreccia il benessere dell'individuo all'architettura e all'arredamento.

 

5. Dormire di più, dormire meglio. Quella di dormire di più è una promessa che ci si fa spesso all'inizio di un nuovo anno, ma anche ogni mattina. In realtà, aumentare le ore di sonno non basta: per svegliarsi riposati bisogna anche dormire meglio. Per risvegliarsi ogni mattina da un sonno veramente ristoratore si possono adottare alcuni semplici accorgimenti, come eliminare rumori esterni attraverso degli infissi insonorizzati, o ricercare il buio totale con delle tende oscuranti.

 

6. Risparmiare. Dopo la corsa agli acquisti per i regali di Natale, con l'arrivo del nuovo anno ci si ripromette di adottare una mentalità più parsimoniosa. Per risparmiare non bisogna necessariamente privarsi di ogni sfizio, ma si può cominciare seguendo dei consigli per ridurre le spese maggiori, come quelle relative al riscaldamento, solitamente la voce più salata delle bollette domestiche. Con i giusti accorgimenti, è addirittura possibile ridurre i costi dal 20% al 40%.

 

7. Riciclare. Sulla scia del risparmio, in molti si ripromettono di iniziare a riciclare con più costanza, in previsione del nuovo anno. Dunque, perché non farlo con creatività? Il mondo del bricolage offre numerosi spunti per riciclare vecchi oggetti in modo da rendere l'ambiente casalingo più colorato e divertente.

 

8. Viaggiare. La voglia di scoprire il mondo, vedere luoghi e persone sconosciute accompagna spesso l'arrivo dell'anno nuovo. Un viaggio può anche essere all'insegna della riscoperta di se stessi, ma non bisogna necessariamente partire per mete esotiche e lontane: spesso è sufficiente spostarsi di pochi chilometri per ottenere l'effetto di cambiamento sperato.

 

9. Usare meno lo smartphone. La tecnologia è ormai parte integrante delle nostre vite, ma è anche causa di stress per molte persone. Smartphone e affini, infatti, ci rendono reperibili sempre e ovunque, rendendo sempre più difficile "staccare". Oltretutto, un costante utilizzo della tecnologia può farci perdere il contatto con realtà, e in questo senso le attività manuali come il bricolage sono un toccasana per il benessere mentale.

 

10. Provare cose nuove. L'inizio di un nuovo anno è accompagnato dalla voglia di novità, ed è quindi il momento perfetto per intraprendere una nuova attività.

domenica 1 gennaio 2017

CAFFE' DECAFFEINIZZATO


Tutti coloro cui il caffè è vietato, ma che desiderano una bevanda che ne dia almeno la illusione, possono ricorrere al tipo decaffeinizzato. È il caffè da cui è stata estratta la caffeina e può essere somministrato a chiunque, poiché ha perso le caratteristiche che lo possono rendere nocivo. II procedimento di decaffeinizzazione modifica il sapore e l'aroma: in questa forma il caffè può essere considerato solo come una bevanda gradevole, perché calda e blandamente digestiva.