venerdì 30 dicembre 2016

LA SELVAGGINA DELLA CUCINA SARDA


La Sardegna è considerata una specie di  eldorado  della caccia, tanto è ricca di selvaggina.

Grande importanza ha, di conseguenza, nella gastronomia isolana, la cacciagione e particolarmente quella da pelo.

Abbondano le lepri, i porchetti, i conigli selvatici e gli squisitissimi piccoli cinghiali che non oltrepassano i sessanta chili di peso e danno una carne molto saporita. Le carni vengono preparate in modo semplice, quasi primitivo. La preparazione tipica è quella arrosto che, nello stile dei pastori e dei cacciatori, viene cucinata allo spiedo.

All'aperto lo spiedo è fornito da un ramo d'albero e le braci sono prodotte col legno di arbusti profumati. Ma la cottura più tipica, propria dei pastori che preparano in questo modo agnelli, capretti e maialini, è quella chiamata a  carrargiu. Nel terreno viene scavata una buca proporzionata alla dimensione dell'animale da arrostire.

La buca viene scaldata facendovi bruciare delle frasche e, quando è ben calda, vi si depone l'animale avvolto in erbe aromatiche, coprendolo poi con la terra. Sulla superficie della buca si accende e si mantiene acceso un altro fuoco che lentamente cuocerà l'animale. La carne con questa cottura risulta saporitissima, dall'aroma che le comunicano le erbe che la ricoprono.

giovedì 29 dicembre 2016

REGALI RICICLATI


Il  far girare  i regali ricevuti ln varie occasioni, può costituire a volte una tentazione assai forte, specialmente se si tratta di oggetti graziosi che tuttavia costituiscono  per noi un doppione o non ci possono servire.

Eppure si dovrà resistere stoicamente l’idea di regalarli a nostra volta ad altri, pensando che diversamente si commetterebbe un peccato imperdonabile contro il buon gusto, il saper vivere e la prudenza (non si sa mai infatti come finiscono certe cose).

mercoledì 28 dicembre 2016

DECOTTO DI ORTICA


Una cura depurativa dei reni, del fegato e della cistifellea, ottima soprattutto in primavera quando questi organi sono in condizioni di affaticamento per i cibi pesanti e ricchi di grassi presi durante l'inverno, è quella ottenuta con il decotto di foglie essiccate di ortica (gr.30 in un litro d’acqua).

martedì 27 dicembre 2016

CONSERVAZIONE PINOLI

 
I pinoli, ottimi non solo in molti dolci, ma anche in aggiunta a numerosi ripieni, si conservano perfettamente se vengono posti in barattoli di vetro chiusi ermeticamente, al contrario, si deteriorano molto presto se sono lasciati dentro altri recipienti. 

lunedì 26 dicembre 2016

SANTO STEFANO


Santo Stefano è stato il primo dei sette diaconi scelti dalla comunità cristiana perché aiutassero gli apostoli nel ministero della fede. Greco di origine.

Venerato come santo da tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi, fu il protomartire, cioè il primo cristiano ad aver dato la vita per testimoniare la propria fede in Cristo e per la diffusione del verbo di  Dio (il Vangelo). Il suo martirio è descritto negli atti degli Apostoli dove appare evidente sia la sua chiamata al servizio dei discepoli sia il suo martirio, avvenuto per lapidazione.

venerdì 23 dicembre 2016

LE CARATTERISTICHE E PROPRIETA' DELL'ANANAS


Il frutto dell'ananas spunta sulla cima di un ciuffo di foglie lunghe e spinose ed è costituito da piccole bacche, riunite insieme a formare una specie di grossa pigna a superficie scagliosa. Si tratta perciò di un frutto composto (sincàrpo), il cui interno è costituito da una polpa morbida e succosa, dal sapore assai delicato quando il frutto è ben maturo.

L'ananas destinato all'esportazione viene raccolto ancora acerbo e ciò spiega come a volte il frutto ci giunga un po' troppo asprigno (il suo succo aromatico deve essere solo lievemente acidulo), o con fibre legnose e polpa povera di succo.

Un buon ananas, invece, deve essere dolce di sapore e fornire un bicchiere abbondante di succo; questo ha ottime qualità vivificanti e rinfrescanti, essendo ricco di vitamine A, B, e C.

La polpa dell'ananas e facilmente digeribile, perché le sue fibre di cellulosa sono finemente suddivise e molto tenere; è invece piuttosto povera di calorie (50 ogni 100 grammi di frutto), perché costituita per l'85% di acqua, lo 0,5% di proteine e il 10% circa di zuccheri facilmente assimilabili.

Ricco di sali minerali, il succo dell'ananas contiene anche fermenti naturali ed enzimi (diastàsi), che ne fanno un eccellente aperitivo e uno stimolante delle funzioni digestive: è consigliato quindi a tutti, fin dalla prima infanzia, a patto che non sia bevuto troppo freddo, L'unica controindicazione è per i sofferenti di diabete, a causa della buona quantità di zuccheri che contiene.

giovedì 22 dicembre 2016

POLLO ALLA CAUCASIANA A NATALE


Ingredienti e dosi (per 4 persone): 1 pollo - 50 grammi di strutto - 2 cipolle - 2 gambi di sedano - 2 carote - 1 cetriolo - 250 grammi di zucchine - 1 foglia di alloro - 200 grammi di finocchio selvatico - 150
grammi di riso - 100 grammi di panna acida - sale - pepe.

Preparazione - Il pollo va tagliato in quattro parti che farete colorire nello strutto insieme col trito di cipolle, sedano e carote, alloro e finocchio. Salate e pepate. Aggiungete le zucchine e il cetriolo tagliati a tocchetti, bagnate con 1 litro di acqua o di brodo e passate in forno per circa un’ora. Unite al pollo il riso e la panna, mescolate e terminate la cottura, aggiungendo, se occorre, ancora acqua o brodo.

mercoledì 21 dicembre 2016

TV A GETTONI


Non avete mai preso in considerazione la possibilità di affittare un televisore a gettone?
Se il vostro deve essere cambiato, se non lo avete ancora, se non volete spendere una grossa cifra in una volta sola, se vi occorre l'apparecchio solo per un breve periodo, sappiate che il sistema del televisore a gettone offre molti vantaggi:
1) poiché l'apparecchio funziona solo se vengono introdotte le monete, si paga solo quando ci sono programmi che interessano;
2) in caso di guasti o di cattiva ricezione il negozio stesso provvede gratuitamente alla riparazione o al cambio dell'apparecchio difettoso;
3) si può restituire l'apparecchio quando si vuole.

Come unico svantaggio si deve considerare il fatto che il denaro speso per assistere agli spettacoli è perduto, mentre se si scegliesse il sistema dell'acquisto rateale, versando una quota mensile, ci si troverebbe alla fine in possesso dell'apparecchio.

martedì 20 dicembre 2016

INTEGRAZIONE ALIMENTAZIONE GATTI


Come integrare la normale alimentazione dei gatti: ricordate di aggiungere sempre al loro cibo un po' d'olio d'oliva, che previene la stitichezza.

All'animale gioverà moltissimo anche un cucchiaio di riso bollito mescolato alla carne tritata, che sarà possibilmente cruda, se di manzo o di cavallo, e cotta, se di coniglio o di pesce.

Alternate al riso qualche verdura cotta tritata, sempre mescolata alla carne; non dimenticate di porre a disposizione dei gatti una ciotola d'acqua fresca e pulita.

lunedì 19 dicembre 2016

PIATTI IN SACCHETTI


I piatti del servizio migliore, quelli che non si adoperano che raramente, saranno protetti dalla polvere se li introdurrete, due o tre alla volta, in sacchetti di plastica di giusta misura. Così li avrete sempre pronti per l'uso, senza che sia necessario lavarli tutte le volte che si devono usare.

domenica 18 dicembre 2016

PASTO SERALE


Eccovi una ricetta rapida per il pasto della sera: preparate una pasta frolla con 250 grammi di farina, 100 grammi di burro, un pizzico di sale e poca acqua tiepida. Foderate con la pasta una teglia imburrata, riempitela di fagioli secchi perché non si gonfi e cuocetela al forno.

Sbattete poi tre uova con due bicchieri di latte, una cucchiaiata di farina, 100 grammi di parmigiano grattugiato, un po' di pepe, una grattugiata di noce moscata e qualche fettina di pancetta affumicata tagliata a filetti. Riempite con questo composto la pasta frolla.

Ripassate in forno finché le uova si saranno rassodate e ben gonfiate.

sabato 17 dicembre 2016

CAMMINATA DI NATALE

Domani, domenica 18 dicembre, a Opera camminata per grandi e bambini con merenda e tanto divertimento. Partecipa anche tu !!  

venerdì 16 dicembre 2016

GALATEO ALLA MENOMAZIONE FISICA


Occorre usare molto tatto con le persone che soffrono di qualche menomazione fisica; ricordate che molte di esse sono particolarmente, sensibili e suscettibili. Evitate quindi di alludere al loro difetto, ma fatelo senza ostentazione; agite con molta naturalezza se vi capita di accennarvi, perché anche un eccessivo imbarazzo può riuscire offensivo. Se ad esempio una persona zoppica, non è il caso di atteggiare il viso a compassione e di precipitarsi ad aiutarla se non è indispensabile, e così anche per gli altri tipi di menomazione.

giovedì 15 dicembre 2016

MACCHIE SUL PARQUET

Per togliere le macchie dai pavimenti di legno copritele con un po' di trementina su cui cospargerete del talco ( quello inodore). dopo qualche ora appoggiatevi una carta assorbente e... stirate con un ferro caldo. Passate la cera e lucidate. 

mercoledì 14 dicembre 2016

ROSE COLTIVATE


Le piante di rose che coltivate in giardino o sul terrazzo cresceranno più robuste e daranno una più abbondante fioritura se verranno poste in vasi molto spaziosi, con una profondità di almeno 40-45 centimetri; per le rose rampicanti la capacità e la profondità dei recipienti dovranno essere ancora maggiori.

Le cocciniglie, voraci parassiti che formano una specie di crosta bianca sul tronco e sui rami dei rosai infestati, vanno combattute con un trattamento di oli d'antracene.

martedì 13 dicembre 2016

ARANCE IN INSALATA


Una gustosa insalata di arance: sistemate delle arance sbucciate e affettate su un piatto, copritele con uno strato di cipolline, coprite il tutto con pezzetti di olive nere e condite poi con olio d’oliva, sale e poco aceto bianco.

lunedì 12 dicembre 2016

QUANTO VIVE IL CAPELLO


Il capello non è una materia inerte, ma viva come la pelle e le unghie. Il nostro stato di salute quindi, buono o cattivo che sia, si ripercuote sul capello. Una perfetta circolazione del sangue, un'igiene scrupolosa, una alimentazione ricca di vitamine, una cura crostante assicurano ai capelli vitalità e lucentezza, esattamente come consentono alla epidermide di essere elastica e luminosa.

Forse non ve lo siete mai domandato. La vita del capello è relativamente breve, varia da tre a sei anni, a seconda della posizione, i capelli che vivono più a lungo sono quelli della nuca; i più fragili sono quelli delle tempie.

La capigliatura si rinnova completamente ogni sei anni. Non si tratta naturalmente di una sostituzione improvvisa, ma graduale: i capelli, prima di cadere, restano atrofizzati per un periodo di circa tre mesi, dando la possibilità a un nuovo bulbo di svilupparsi.

Il bulbo “butta fuori” il capello nuovo e sano quando il capello vecchio e morto cade.

Questo rinnovo continuo ci dà l'impressione che i capelli siano sempre gli stessi e, in effetti, quantità e qualità dovrebbero essere piuttosto costanti.

Talvolta invece ci si accorge con disappunto:

- che la capigliatura perde consistenza;

- che i capelli che restano attaccati al pettine o alla spazzola sono più di quanti sarebbe ragionevole;

- che sono opachi, fragili, senza vita;

- oppure che sono grassi e pieni di forfora.

Spesso, invece di curarli, si cercano dei palliativi: la cotonatura, il toupet, a volte addirittura... la parrucca. E il male, naturalmente, non si arresta ma peggiora. Sarebbe il caso invece di correre ai ripari, di affidarsi non tanto al parrucchiere quanto al  “tricologo” cioè allo specialista.

domenica 11 dicembre 2016

LA SCOPERTA DELL'ACQUA CALDA

Se volete conservare più a lungo l'acqua calda nelle borse di gomma, dette boule, basta aggiungervi un po' di sale. 

sabato 10 dicembre 2016

LE ARMI E I BAMBINI


Molti genitori vietano ai loro bambini I'uso dei giocattoli di tipo  bellico o (cannoni, fucili, pistole, soldatini, ecc.) pensando che possano sviluppare in loro gli istinti aggressivi.

È un errore. Al contrario, è provato che sono proprio i bambini privati di questo tipo di giocattoli che ne conservano più a lungo il desiderio: desiderio che, inappagato, potrebbe col tempo trasformarsi in una vera e propria aggressività. Lasciate dunque che i vostri bambini giochino con pistole, cannoni e altre armi infantili: non diventeranno certamente dei violenti o dei guerrafondai per questo! Anzi, sfogheranno in quelle innocue guerre infantili le loro natura.li aggressività, che se represse con severità potrebbero sfociare in un'altra età e in forma di gran lunga più pericolosa.

venerdì 9 dicembre 2016

PENTOLE IN ALLUMINIO BRILLANTI


Per far brillare le pentole di alluminio, sfregatele energicamente con uno straccio imbevuto in una soluzione di gr 50 di borace polverizzato e gr 10 di ammoniaca in un litro d'acqua. Lavatele e asciugatele con uno straccio. Risultato perfetto.

 

giovedì 8 dicembre 2016

FORMAGGIO ALLA COQUE


Il formaggio alla coque per sei persone.

Prepariamo sei uova sode e svuotiamole con cura, togliendo solo la cima del guscio.

Con i sei tuorli formiamo una pasta liscia aggiungendo mezzo bicchiere di cognac, un etto e mezzo di burro, un etto e mezzo di gorgonzola prezzemolo tritato finissimo, e a piacere un pizzico di paprica.

Con questo composto riempiamo i gusci, badando a non romperli, lasciando spuntare il ripieno un poco in fuori.

Si serve nel portauovo, con fettine di pane tostato o cracker e con un cucchiaino.

È davvero ottimo sia come antipasto, sia come pietanza, sia al posto del formaggio.

mercoledì 7 dicembre 2016

PROPRIETA' DEL BICARBONATO


- II bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi, cioè combatte la loro azione. Per questo motivo si usa come antiacido quando si soffre di acidità di stomaco (iperacidità o ipercloridria provocata da un'eccessiva formazione di acido cloridrico nello stomaco). La dose media da prendersi è di mezzo cucchiaino da caffè in un po' d'acqua.

- Serve ottimamente per calmare l’irritazione della gola provocata dalla tosse (basta sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in una bacinella di acqua bollente e aspirare i vapori che si sprigionano da essa).

Sempre per inalazioni, favorisce anche l'espettorazione nelle tossi  con catarro.

martedì 6 dicembre 2016

SCRIVERE A QUALCUNO


Sulle buste, le parole Signor, Signora, Signorina si scrivono sempre per intero. Le abbreviazioni Sig., Sig.ra, Sig.na sono poco eleganti e poco cortesi. Non facciamo economia di... signorilità.

È permesso invece abbreviare i titoli accademici sulle buste delle lettere d'affari, scrivendo Ing. Rossi, Dott. Bianchi, Prof. Negri ; ma se si tratta di lettere private è sempre più elegante e riguardoso, e anche più simpatico, scrivere per intero Ingegner Rossi, Dottor Bianchi, Professor Negri.

lunedì 5 dicembre 2016

COME TENERE IN INVERNO LA SANSEVIERA



La Sansevièra - Questa bella pianta dalle foglie lunghissime come spade, che « sorgono direttamente dal vaso, è abbastanza facile da conservare. Se la mettete in un cantuccio, che riceva dalla finestra anche una mezza luce, e la lasciate in pace, ricordandovi di, annaffiarla moderatamente quando la terra è secca, in primavera avrete la soddisfazione di veder nascere molte foglie nuove e, forse, anche qualche infiorescenza profumata. Però, affinché la pianta non soffra, la temperatura dell'ambiente non deve mai scendere sotto i dieci gradi.

domenica 4 dicembre 2016

FILO AI FAGIOLINI

Per levare perfettamente e senza fatica il filo ai fagiolini freschi, lavateli e lessateli senza però spuntarli. Toglierete le estremità solo quando saranno cotti, e vedrete venir via facilmente del tutto, insieme alle stesse, il famigerato e noiosissimo filo.

sabato 3 dicembre 2016

VERDURA VERDE

Per conservare il verde alla verdura lessata basterà bagnarla abbondantemente appena cotta, quando è ancora bollente, con acqua fredda. 

venerdì 2 dicembre 2016

PIPI' DI CANE SUI MURI



Fido fa la pipì per strada? Il suo padrone dovrà lavarla via, pena una multa che va dai 25 ai 500 euro. Accadrà a Piacenza, dove il sindaco Paolo Dosi ha firmato l'ordinanza che prescrive, per i proprietari di cani, l’obbligo di lavare immediatamente con acqua (fatta eccezione per i periodi di gelo) le deiezioni liquide prodotte dai rispettivi animali su aree pubbliche o di utilizzo comune (strade, piazze, marciapiedi), nonché sui muri di affaccio di edifici anche privati e mezzi in sosta al margine della via. I piacentini dovranno inoltre assicurarsi che le deiezioni canine non lordino la soglia di immobili e su bocche di lupo delle cantine .

"Si tratta di un provvedimento – ha spiegato Dosi – da tempo invocato, a tutela del decoro e dell’igiene degli spazi condivisi. Nel pieno rispetto del benessere degli animali, quel che si chiede è, a maggior ragione nel periodo estivo, quel che si chiede è un comportamento che osservi le regole basilari della civile convivenza".

giovedì 1 dicembre 2016

GIORNATA CONTRO AIDS

Oggi è la giornata mondiale di lotta all’Aids.
Sono circa 4.000 ogni anno le nuove diagnosi di HIV/Aids nel nostro Paese (dati dell’Istituto Superiore di Sanità) e di queste oltre la metà avviene in una fase molto avanzata dell’infezione.

1 persona su 4, infatti, non è a conoscenza del proprio stato di positività.

Questo ha gravi conseguenze sulla salute pubblica, in termini sanitari ma anche sociali: chi scopre tardivamente l’infezione non solo ha minore possibilità di iniziare per tempo le opportune terapie, ma può anche favorire la diffusione del virus. 
Gli unici strumenti che possono fare la differenza sono la prevenzione e il test HIV.
Su questi fronti
è in prima linea LILA - Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids, che in occasione del 1° dicembre promuove tantissime iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi in tutta Italia.