sabato 30 aprile 2016

DEPURARE L'ORGANISMO

Per depurare l'organismo il consiglio è questo decotto: porre  a bollire per un quarto d'ora in un litro di acqua 40 grammi di rami e foglie di Borragine, filtrate e addolcite con miele e bevete a digiuno, a cucchiai. 

venerdì 29 aprile 2016

OMBRELLO SPORCO


Quando l'ombrello è sporco lo si può lavare nella vasca da bagno, usando una spugna imbevuta di acqua e sapone; si risciacqua poi con acqua e aceto.
Sono da evitare, in questo caso, le spazzole, che sollevano la peluria del tessuto e sbiadiscono il colore se l’ombrello è di tessuto.
Le tinte si possono ravvivare con acqua e ammoniaca (2 cucchiai per litro).

giovedì 28 aprile 2016

L'ATTIVITA' RENALE


L'attività renale, cosi importante per ottenere l'eliminazione delle tossine presenti nel sangue, viene stimolata dal decotto di equisetum arvense, comunemente detto coda cavallina. Si fanno bollire per mezz'ora circa, in mezzo litro d' acqua. 50 grammi di scaglie secche di questa pianta filtra il liquido e lo si beve dolcificato a piacere. Lo stesso decotto è utile anche per curare i disturbi della prostata, abbastanza frequenti negli uomini di una certa età.

mercoledì 27 aprile 2016

DOLCE IMPROVVISATO


Eccovi la ricetta di un dolce tanto semplice da poter essere improvvisato e tanto buono da poter essere presentato anche come conclusione di un pranzo per ospiti: inzuppate leggermente nell'alchermes delle sottili fette di pan di Spagna e distribuitele in coppe, disponendole con garbo. Spalmatele poi con uno strato di panna montata alto cm 2. Appoggiate nel centro di ogni coppa delle mezze pesche sciroppate con la parte tagliata volta verso l'alto, e riempite i vuoti dei noccioli con della gelatina di frutta rossa o meglio con qualche cucchiaiata di budino. Innaffiate infine con un po' dello sciroppo delle pesche e fate ghiacciare in frigorifero.

martedì 26 aprile 2016

ESSENZA PER IL BAGNO

Per preparare in casa un'ottima essenza aromatica da aggiungere all'acqua del bagno procuratevi delle foglie fresche di erba cedrina, di menta, di timo, di rosa e di geranio in parti uguali, e privatele del picciolo; aggiungete anche qualche foglia di limone e un pugno di fiori di lavanda. Riponete il tutto a strati in un barattolo, inframmezzando fra strato e strato un cucchiaino di sale fine da cucina distribuito uniformemente. Versate quindi nel barattolo dell'alcool puro e chiudete con coperchio a vite.
Esponete al sole il più a lungo possibile e, dopo un mese, filtrate e travasate il liquido in boccette di vetro a chiusura ermetica.

lunedì 25 aprile 2016

25 APRILE

Festa nazionale della Repubblica Italiana che ricorre il 25 aprile di ogni anno. È un giorno fondamentale per la storia d'Italia ed assume un particolare significato politico e militare, in quanto simbolo della vittoriosa lotta di resistenza militare e politica attuata dalle forze partigiane durante la seconda guerra mondiale a partire dall'8 settembre 1943 contro il governo fascista della Repubblica Sociale Italiana e l'occupazione nazista

domenica 24 aprile 2016

VOLONTARIAMENTE ONLUS


L Associazione Volontariamente Onlus, che opera principalmente nel campo dell'aiuto alimentare in favore delle famiglie bisognose del tenitorio. si apre al confronto con altre Associazioni , per metterne in risalto attività, obiettivi e problematiche. Carlo Marnini, presidente di Volontariamente Onlus, intervista Alessandro Pellarin presidente di ArtàMica, un progetto innovativo punta al rilancio delle periferie urbane attraverso la collaborazione attiva tra grandi artisti e semplici cittadini.
Ciao Alessandro come nasce ArtàMica e quali obiettivi persegue?
Artàmica nasce con l'obiettivo di creare un laboratorio di idee che sia in grado di aiutare i ragazzi, soprattutto delle periferie e a rischio di disagio e emarginazione nel creare progetti con finalità sociale.
In particolare ci interessa dare il nostro contributo ad incidere o almeno scalfire un sistema di abitudini e comportamenti, cercando di positivizzare la rabbia, il malessere e il senso di inadeguatezza, tutti elementi tipici della ribellione pre e post adolescenziale, che in alcuni contesti ricadono nella devianza.
Fate questo usando l'arte come forma di espressività?
Sì, è nostro desiderio e nostra volontà far passare il concetto secondo il quale anche le idee, l'arte e la cultura non sono contrastanti, bensì materia viva calata nel nostro vissuto, in grado di creare forme e oggetti di valore reale. Vogliamo cercare di educare i ragazzi all'idea del concetto di bello e i più grandi a sviluppare pensieri che si possano trasformare  col lavoro manuale e collettivo in opere d'arte da rendere e con il ricavato, intervenire sul recupero e ripristino di utilità per il proprio territorio.

sabato 23 aprile 2016

ACCESSORI IN LAVATRICE

Se dovete mettere nella lavatrice delle cinture o della biancheria fornita di lacci o bretelle, annodateli insieme, perché non impediscano il libero movimento dei capi più piccoli del bucato.

venerdì 22 aprile 2016

VARICI

 
 
Se siete predisposti alle varici vi servirà assumere per circa dieci minuti al giorno questa posizione: sdraiati per terra appoggiate al muro il più in alto possibile i piedi, piegando le gambe ad angolo retto. 

giovedì 21 aprile 2016

CASSATA CASALINGA

È possibile preparare un'ottima cassata pur senza possedere la gelatiera. Fate sciogliere in un tegamino di rame o di terraglia 250 grammi di zucchero con 70 grammi di acqua e continuate a mescolare su fuoco bassissimo finché farà il filo. Amalgamatevi allora 400 grammi di ricotta setacciata e lasciate raffreddare, quindi aggiungete 2 tuorli sbattuti e 2 cucchiai di torrone tenero sbriciolato. Nel piatto di portata fate uno strato di biscotti savoiardi bagnati nel Marsala o nel rhum e sopra questi versate un terzo del composto di ricotta.
AI resto aggiungerete 100 grammi di cioccolato amaro fatto sciogliere a bagnomaria con una noce di burro, amalgamate bene e fate un terzo strato sulla cassata, che decorerete con ciliegine candite e porrete in frigorifero
 
 

mercoledì 20 aprile 2016

SCOPPIO PNEUMATICO


Se scoppia un pneumatico è importante ricordare che non si devono usare i freni, per evitare pericolosissime sbandate; occorre invece tenere ben saldo il volante, facendo il possibile per non uscire di strada.
Si deve fare la massima attenzione specie durante i mesi più caldi, quando l'asfalto  caldissimo può danneggiare i pneumatici.

martedì 19 aprile 2016

SALA PROVE


Essendo musicista dilettante, che però piace ogni tipo di musica, vorrei fare una piccola pubblicità alla sala prove, dove con il mio gruppo suoniamo in un ambiente tranquillo, pulito e di livello adatto a tutte le esigenzeSi trova a San Giuliano Milanese , vedi link. 
http://www.armoniacentromusicale.it/

lunedì 18 aprile 2016

ESAURIMENTO


Uno dei sintomi dell'esaurimento consiste nel provare un senso di particolare depressione appena ci si alza dopo il riposo notturno, quando invece ci si dovrebbe sentire ristorate e piene di energia. Se il fenomeno si ripete e non si tratta solo di una situazione passeggiera conviene rivolgersi a un medico, che consiglierà le cure del caso.

DOLCI CON CREMA


Preparando i dolci e le creme in cui occorre mescolare uova, zucchero e farina, riuscirete a ottenere un amalgama perfetta, cioè liscia e senza grumi, se avrete l'avvertenza di sbattere prima le uova e di unirvi poi gradualmente lo zucchero. La farina verrà versata solo alla fine, facendola cadere a pioggia e mescolando contemporaneamente con molta energia.

sabato 16 aprile 2016

COME PULIRE LE CERATE


Per pulire le tele cerate, invece di usare semplicemente dell'acqua, servitevi di un miscuglio di aceto e olio di lino in parti uguali. La tela trattata in questo modo conserverà la sua morbidezza e i colori saranno ravvivati.

venerdì 15 aprile 2016

LUCE DA LETTURA

Nel disporre le lampade a stelo calcolate che devono essere a circa 40 centimetri sulla sinistra e 70 centimetri alle spalle se state leggendo, 30 centimetri se state lavorando.
Anche le lampade da tavolo dovranno essere a sinistra di 50 centimetri e alle spalle di 40 centimetri.

giovedì 14 aprile 2016

FIORI INNOVATIVI


Occorrono dei rami secchi, dei bottoni di qualsiasi genere, del nastro adesivo colorato, delle piattine isolanti. Si infilano i bottoni in cima a un ramo e si fissano con del filo di ferro sottilissimo; oppure si arrotola intorno al ramo del nastro adesivo e vi si infilano serie di piattine, come mostra qui sotto l'illustrazione. Ci si può sbizzarrire variando il tipo di  fiore e il tipo di composizione, secondo il nostro estro e il nostro gusto estetico.
 

martedì 12 aprile 2016

PICCOLE RUGOSITA'


Per cancellare dalla schiena le piccole rugosità, massaggiatela con qualche goccia di olio d'oliva inodore, oppure con olio indiano, usando il dorso della mano sinistra e il palmo della mano destra. Subito dopo il massaggio, passate una spugna imbevuta di acqua calda.

lunedì 11 aprile 2016

ACCONCIATURA DA CERIMONIA


 
Un'acconciatura da cerimonia, semplice e d'effetto: prendete un grande quadrato di veletta, riunite i quattro angoli sulla metà di uno stesso lato e fissateveli con un punto leggero, che poi nasconderete con un piccolo nodo di velluto o una rosellina il cui colore sia intonato a quello della veletta.

domenica 10 aprile 2016

CAUSE DELLA STERILITA' MASCHILE


Almeno dieci casi di sterilità su cento sono dovuti all’uomo e questo è un dato che coniugi trascurano piuttosto facilmente. Invece gli   esami che devono essere fatti all'uomo quando si cercano i motivi della mancanza di figli, sono altrettanto importanti e utili di quelli fatti alla donna.

L'uomo può essere sterile per due motivi:

1) perché presenta una vera impossibilità ad avere rapporti sessuali  normali;

2) perché il suo liquido seminale non ha sufficiente capacità fecondante.

Il primo caso viene detto  << impotenza di effettuare i rapporti sessuali >>; il secondo si chiama << impotenza di generare>>. Naturalmente, mentre il primo presenta una più facile evidenza, per il secondo sono necessari esami microscopici che diano un giudizio sul potere del liquido spermatico.

sabato 9 aprile 2016

MOBILITY MANAGER

La Legge 221 del 28 dicembre 2015, "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali", entrata in vigore il 2 febbraio 2016, presenta alcune novità per il settore scolastico. Vediamo quali sono.

L'articolo 5 comma 6 prevede che il Ministro dell'istruzione emani, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, dopo essersi consultato con i Ministri delle infrastrutture e dei trasporti e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, specifiche linee guida perché in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, nell'ambito della loro autonomia amministrativa ed organizzativa, si scelga la figura del mobility manager scolastico.

Il mobility manager scolastico è scelto su base volontaria e senza riduzione del carico didattico, in coerenza con il piano dell'offerta formativa, con l'ordinamento scolastico e tenuto conto dell'organizzazione didattica esistente ed è individuato tra il personale docente.

Compiti del mobility manager scolastico sono i seguenti:

- organizzare e coordinare gli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli alunni;
- mantenere i collegamenti con le strutture comunali e le aziende di trasporto;
- coordinarsi con gli altri istituti scolastici presenti nel medesimo comune;
- verificare soluzioni, con il supporto delle aziende che gestiscono i servizi di trasporto locale, su gomma e su ferro, per il miglioramento dei servizi e l'integrazione degli stessi;
- garantire l'intermodalità e l'interscambio;
- favorire l'utilizzo della bicicletta e di servizi di noleggio di veicoli elettrici o a basso impatto ambientale;
- segnalare all'ufficio scolastico regionale eventuali problemi legati al trasporto dei disabili.
Le linee guida sono altresì finalizzate ad assicurare:

- l'abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico;
- la riduzione dei consumi energetici;
- l'aumento dei livelli di sicurezza del trasporto e della circolazione stradale;
- la riduzione al minimo dell'uso individuale dell'automobile privata e il contenimento del traffico.
Quanto previsto dal comma 6 deve essere realizzato senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Per questa nuova figura si prevede lo stanziamento di 35 milioni di euro da destinare al programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. 

Saranno finanziati progetti predisposti da uno o più enti locali e riferiti a un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti, diretti a incentivare iniziative di mobilita' sostenibile, incluse iniziative di:

- piedibus;
- car-pooling;
- car-sharing;
- bike-pooling;
- bike-sharing.

I progetti sono finalizzati anche alla realizzazione:

- di percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati, tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta;
- di laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili;
- di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell'inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro, anche al fine di contrastare problemi derivanti dalla vita sedentaria.

I commi 4 e 5 dell'articolo 5 poi intervengono sull'infortunio in itinere, rientrante nella categoria generale dell'assicurazione sugli infortuni sui luoghi di lavoro.

Si chiarisce che se l'evento infortunistico si verifica a seguito dell'utilizzo della bicicletta nel percorso casa-lavoro, è sempre configurabile come infortunio in itinere e perciò indennizzabile.
Gli artt. 16, 18 e 19 dettano disposizioni per agevolare il ricorso agli appalti verdi, per l'applicazione di criteri ambientali minimi negli appalti pubblici e in quelli per le forniture e negli affidamenti di servizi.

venerdì 8 aprile 2016

ITALIANI E LA SOSTENIBILITA'

Sempre più italiani sono interessati al tema "sostenibilità"
Circa 2/3 degli italiani collocano il tema della sostenibilità davanti alla crisi economica. 
Secondo l'indagine effettuata da LifeGate e Eumetra Monterosa risulta che coloro che si dicono interessati al tema "sostenibilità", dopo un anno dalla prima rilevazione, sono passati dal 43% al 62%. 
I dati dimostrano un sostanziale cambio di direzione degli italiani nei loro stili di vita, merito, sembra, di Expo e dei suoi insegnamenti. Confrontando i risultati delle due edizioni dell'Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile (quelli della prima erano stati presentati infatti all'inizio del semestre dell'Esposizione Universale), si può notare facilmente la differenza.
Se prima di Expo era il 27% degli italiani era disposto ad adottare stili di vita sostenibili e a fare acquisti consapevoli anche in tempi di crisi, dopo la chiusura della manifestazione la percentuale è salita al 37%. Ad aumentare è stata anche la quota di quanti sostengono che la sostenibilità sia una tendenza da seguire (22%).
"L'effetto Expo" è ancora più visibile quando si parla di concetti come "sostenibilità ambientale", "energia sostenibile", "sostenibilità sociale", "sostenibilità economica", "mobilità sostenibile", "città sostenibile", "turismo sostenibile", "alimentazione sostenibile" e "casa sostenibile": tutte informazioni che Expo ha in parte contribuito a diffondere. L'energia rinnovabile resta però il concetto più popolare: il 40% degli italiani sa di cosa si tratta e non ha molta difficoltà a definire che cos'è (l'8% in più rispetto alla precedente rilevazione).
Il secondo Osservatorio Nazionale sullo stile di vita sostenibile fotografa ulteriori aspetti che confermano la crescita di una diffusa consapevolezza ambientale coerentemente tradotta nell'adozione di pratiche "virtuose". 
L'86% degli intervistati, infatti, dichiara di fare sempre la raccolta differenziata (+18% rispetto al 2015) e il 36% evita di utilizzare l'auto ogni qual volta sia possibile (+24%). Inoltre, è cresciuta di 21 punti la quota di italiani che dichiara di consumare alimenti a Km zero, che si attesta al 33%. 
Di tutto rilievo è anche l'incremento in doppia cifra nell'indice di disponibilità all'acquisto di beni sostenibili. Il 61% del campione, infatti, acquisterebbe elettrodomestici a basso consumo anche a fronte di un prezzo superiore, il 61% lampadine a LED per illuminare casa e il 26% è disposto a spendere di più per comprare energia da fonti rinnovabili.
Le motivazioni che spingono ad adottare stile di vita sostenibile, sono al primo posto il senso di responsabilità per le generazioni future (85% delle indicazioni), seguita dalla ricerca del benessere e dall'amore per l'ambiente (81%). 

giovedì 7 aprile 2016

BAMBINO CHE NON SALUTA

Dire al proprio bambino che non sa o non vuole salutare: << Saluta la signora! >>, e rimproverarlo se non lo fa. I bambini devono salutare spontaneamente; se non lo fanno, glielo insegneremo in separata sede, non in presenza della persona che devono salutare.

mercoledì 6 aprile 2016

PULIRE PERFETTAMENTE

Per pulire in modo perfetto i tessuti, macchiati di unto, evitando che si formi intorno alle macchie l'antipatico alone, usate un impasto ottenuto amalgamando in un piattino della fecola di patate o del talco con un po' di benzina. Si cosparge questa specie di pappetta sul punto da pulire, si lascia asciugare bene, quindi si spazzola energicamente avendo cura di usare una spazzola dalle setole piuttosto dure e pulitissime o una in plastica.

martedì 5 aprile 2016

MAIONESE IMPAZZITA

Se la maionese « impazzisce » potrete rimediare all'inconveniente aggiungendovi un patata lessata e passata attraverso il setaccio; il suo volume non deve essere più grande di un quarto di quello della maionese.

lunedì 4 aprile 2016

COME RICOSTRUIRE LA VESCICA


Dopo un intervento di asportazione della vescica diventa necessario ricostruire una via per raccogliere ed eliminare l'urina e le alternative oggi disponibili sono essenzialmente tre:

- derivazione urinaria esterna (il "sacchetto" per la raccolta delle urine che utilizza un piccolo tratto di intestino per far da congiunzione tra gli ureteri e la cute dell'addome;

- derivazione urinaria interna che permette di non avere un sacchetto esterno, ma obbliga il paziente al cosiddetto autocateterismo  due o tre volte al giorno. ln pratica, il paziente entra con un catetere attraverso un piccolo foro nel serbatoio ricostruito internamente con una parte di intestino e lo svuota;

-  ricostruzione ortotopica della vescica, una tecnica ormai in uso da 30 anni, che consiste nel ricreare con l'intestino un serbatoio sferico al quale vengono attaccati gli ureteri e l'uretra e permette di urinare attraverso le vie fisiologiche.

domenica 3 aprile 2016

CALDISSIMO

Quando il caldo si fa sentire con particolare intensità potrete ottenere un sollievo immediato abbastanza duraturo ponendo i polsi sotto un getto di acqua fredda; in tal modo la temperatura corporea si abbasserà rapidamente.

sabato 2 aprile 2016

SMACCHIATORE D'EMERGENZA

 
Quando ci si reca al ristorante, è prudente portare una bustina sigillata, contenente una pezzuola o una matitina  contenenti uno speciale e ottimo smacchiatore; il prodotto è in vendita nei centri commerciali e se non lo trovate potete ordinarlo su internet. Serve per rimediare istantaneamente a macchie impreviste cadute sul vostro vestito o su quello dei vostri amici.

venerdì 1 aprile 2016

MACCHIE SU LEGNO OPACO

Le macchie sui mobili di legno opaco (teak ecc.) si tolgono perfettamente strofinando tutta la superficie del mobile macchiato con lana di acciaio a grana finissima.