venerdì 31 luglio 2015

ECOMAFIA 2015 SENZA DIMINUZIONE

E' stato presentato il Rapporto Ecomafia 2015 di Legambiente che traccia le coordinate di un business illegale in tragica espansione.

Sono in forte aumento le infrazioni nel settore dei rifiuti e del cemento, alimentate dal fenomeno della corruzione che vede schizzare ai vertici della classifica la Lombardia dell'Expo 2015. Numeri forti si riscontrano anche nell'agroalimentare, e nel racket degli animali, da sempre ai vertici della classifica dell'ecomafia. 

L'anno 2014, cui il rapporto 2015 fa riferimento, si è chiuso dunque con un bilancio pesante, che mette nero su bianco un continuo proliferare del business dei crimini ecologici. La Puglia vince la palma nella classifica regionale degli illeciti, il Lazio è la prima regione del centro Italia, la Liguria la prima del Nord.

giovedì 30 luglio 2015

OROLOGIO


Essere puntuali e precisi non è soltanto una regola di galateo o una norma di educazione; sempre più spesso, oggi, è una necessità imposta dalla fretta, dai mille impegni che affollano le nostre giornate, dagli orari degli altri che bisogna far coincidere con i nostri. E non bisogna credere che soltanto chi svolge un lavoro « a gran ritmo », o chi viaggia e si sposta continuamente, abbia problemi di puntualità e debba sempre fare i conti con l'orologio; anche la vita più semplice e tranquilla di chi si occupa della casa e della famiglia è regolata da orari fissi e precisi che devono essere rispettati: i bambini devono andare a scuola « a quella ora », i negozi chiudono « a quell'ora », il parrucchiere fissa appuntamenti « per una certa ora »... e si potrebbe continuare.

Insomma per tutti noi, qualunque siano le nostre occupazioni e i nostri impegni, il tempo è un fattore importantissimo; per questo ad ognuno di noi è, quasi,  indispensabile un orologio, che in qualsiasi momento, attraverso un semplicissimo gesto, ci riveli l'ora esatta.

Per tutti ora…..l'orologio, oltre che accessorio indispensabile, è  qualcosa di più: un ornamento, un accessorio della sua eleganza.

mercoledì 29 luglio 2015

MAIONESE IMPAZZITA

Per essere sicuri che la maionese non impazzisca, prima di cominciare a mescolare aggiungete agli ingredienti un pizzico di pane grattugiato.

martedì 28 luglio 2015

VINO E I RAGAZZI


Il vino fa bene ai ragazzi? La risposta non può essere che no. Nelle nostre campagne, specialmente nelle zone vinicole, è abbastanza diffusa l'abitudine di permettere che, durante i pasti, i ragazzi bevano un bicchiere di vino. Ciò è assolutamente da sconsigliare. Quale vantaggio può recare al ragazzo il consumo di vino? Nessuno, perché nel periodo dello sviluppo il fanciullo ha bisogno di sostanze (specialmente proteine) che contribuiscano alla formazione e alla crescita del suo corpo. Queste sostanze sono presenti nel vino in quantità tanto piccole da non produrre alcun effetto utile.

lunedì 27 luglio 2015

SOLFATO DI FERRO

Se le piante di appartamento soffrono di clorosi (ingiallimento delle foglie) e se i gerani e le azalee hanno fiori deboli e sbiaditi, somministrate alle vostre piante del solfato di ferro diluito in acqua. 

domenica 26 luglio 2015

OROLOGIO DA POLSO A MOLLA

Quando si toglie dal polso l'orologio, quello con carica a molla di vecchio stampo, bisogna evitare di appoggiarlo su superfici fredde come marmi, cristalli, ecc., poiché la variazione di temperatura danneggerebbero la molla. L'orologio non va mai accostato a calamite o a sorgenti di energia elettrica; il meccanismo perderebbe così la sua precisione. 

sabato 25 luglio 2015

ALTERNATIVA ALLA COSTOLETTA ALLA MILANESE

Una variante gustosa alle solite costolette alla milanese: prendete delle fette di prosciutto cotto, un po' più spesse del solito, mettete su ciascuna una fetta sottile di fontina, quindi avvolgetele strettamente su se stesse. Quindi fissate tutte le costolette con uno stecchino, passatele a una a una nell'uovo sbattuto leggermente salato e nel pane trito finissimo. Infine fatele dorare nel burro.

venerdì 24 luglio 2015

BICICLETTE IN RIPOSTIGLIO

Quando riponerete le biciclette per la cattiva stagione, sarà bene ungere bene le parti meccaniche e appoggiarle a terra dalla parte del sellino e del manubrio. In tal modo i pneumatici non si sciuperanno.

giovedì 23 luglio 2015

ASTIGMATISMO

Un vizio di rifrazione è l'astigmatismo, in cui la cornea è parzialmente e irregolarmente alterata sulla sua superficie. Per questo motivo i raggi luminosi che l'attraversano subiscono piccole deformazioni e di conseguenza la visione degli oggetti è distorta e irregolare.
Si parla di astigmatismo miopico o ipermetropico se il disturbo s'accompagna alla miopia o all'ipermetropia.

mercoledì 22 luglio 2015

I CUSCINI


Un tempo uno dei lavori preferiti dalle donne di casa era quello di ricamare e confezionare fodere per cuscini; esse erano elaborate, fantasiose, quasi preziose. Dopo un periodo in cui furono messi al bando come inutili anticaglie, i cuscini sono tornati di moda e vengono impiegati soprattutto come macchie di colore, come « tocco finale » dell'arredamento.

Confezionarli è facile, il materiale occorrente è di poca spesa: divertitevi dunque a realizzare con le nostre mani alcuni cuscini dai più classici ai più... bizzarri, tenendo conto dell'ambiente al quale sono destinati.

In una stanza arredata con mobili in stile è preferibile disporre cuscini con le fodere eseguite all'uncinetto o ricamate a piccolo punto oppure ricavate da pezzi di velluto di seta o raso o damasco: la forma più adatta in questi casi è quella rettangolare.

Negli ambienti moderni, per le fodere dei cuscini sono particolarmente indicati i tessuti pratici (canapa, lino, cinz, sintetico)  dai colori allegri e vivaci; i cuscini saranno tondi, a tamburello, fermati nel mezzo, quadrati, oppure a triangolo o a losanga. A voi insomma non resta che l'imbarazzo della scelta, che dovrà però essere guidata dal buon gusto. Dopo di che potete mettervi al lavoro.

CUSCINI SEMPLICI

Per realizzarli occorrono un pezzo di tela per la fodera, la stoffa di rivestitura e  materiale per la imbottitura che trovate già pronto e nella forma desiderata nei centri commerciali altrimenti   potrà essere in lana, piuma, trucioli di gommapiuma oppure avanzi di stoffa.

Di solito i cuscini se sono quadrati misurano circa cm 45 di lato; se rotondi, invece, cm 30 di diametro. Scelta la forma del cuscino, preparate un modello di carta velina poi ritagliatelo sia nella fodera sia nella tela. Cucite tra loro i due pezzi della fodera e riempiteli con l'imbottitura, date le ridotte dimensioni del cuscino non è necessaria alcuna impuntura.

Preparate ora la fodera esterna: se pensate di doverla togliere spesso per lavarla, applicate su uno dei lati una cerniera lampo: eviterete così di cucire e scucire ogni volta la fodera per introdurvi il cuscino.
,

martedì 21 luglio 2015

RELAX



C’è qualcosa che i popoli più progrediti possono invidiare a quelli meno avanzati: la loro stupenda capacità di rilassarsi, di distendersi, quel saper scacciare apprensioni e preoccupazioni, conquistando, in un sol tempo, serenità di spirito e salute.

Avrete sentito parlare, certamente, della cultura e delle pratiche Yoga, avrete visto, anche, qualche fotografia e filmati di seguaci di questa disciplina accovacciati in posizioni stranamente contorte e purtuttavia col viso disteso, improntato a una grande pace interiore.

Non dobbiamo pretendere di conoscere il loro segreto né di fare i loro esercizi, ma dobbiamo semplicemente trovare il sistema per distrarci, di tanto in tanto, dal mondo e dalle sue preoccupazioni, conquistando quella serenità che trasparirà sul nostro viso riposato e tranquillo, sulla nostra pelle divenuta trasparente e luminosa, come per effetto di una meravigliosa cura disintossicante. Infatti, proprio questo è l'effetto del relax: di «depurare» il corpo e lo spirito, eliminando le tossine e scacciando i motivi di ansia.

IMITATE I BAMBINI

Cominciate a liberarvi per pochi minuti al giorno, naturalmente in privato, di tutte le inibizioni che l'educazione e la civiltà vi hanno insegnato. E stiracchiatevi, spalancando le braccia, respirate profondamente, tirate il fiato, sbadigliate a bocca aperta (lo state già facendo….) fino a farvi dolere le mascelle, proprio come farebbe un bambino non ancora afflitto dai problemi del saper vivere. È proprio dopo questi movimenti inconsapevoli, naturali e istintivi, infatti, che il bambino appare più vivace e più fresco, come se avesse fatto rifornimento di una nuova carica dì energia.

Quindi, se vi sentite, molto stanchi sbadigliate e stiratevi con piacere, è un sistema efficacissimo per liberare il corpo dai sintomi della stanchezza.

lunedì 20 luglio 2015

GIOGO PER ATTACCAPANNI

Volete per la casa di campagna un originale attaccapanni di stile rustico? Appendete al muro un giogo a due posti, per buoi, opportunamente lucidato o verniciato e corredato da alcuni semplici ganci o da qualche pomolo in legno.

domenica 19 luglio 2015

TOKYO CITTA' A MISURA DI DONNA

Quali sono le mete più adatte alle donne che viaggiano da sole? Il settimanale The Economist ha considerato 40 fattori fra cui sicurezza, infrastrutture e assistenza sanitaria. Nella sua graduatoria delle migliori dieci, la prima è Tokyo, poi Singapore, Osaka, Stoccolma, Amsterdam, Sydney, Zurigo, Toronto, Melbourne e New York. Le italiane, invece, sono oltre il ventesimo posto, non  per la delinquenza e criminalità, ma per l'atteggiamento del genere maschile. 

sabato 18 luglio 2015

BAR ESTIVO


Cambiano le stagioni e cambia anche il carattere delle bibite che intendiamo offrire ai nostri ospiti.

Per il bar estivo occorrono grandi caraffe a bocca larga in cui possa entrare facilmente anche un grosso pezzo di ghiaccio; una grande terrina di vetro o di cristallo; un grande cucchiaio con manico lungo per servire la frutta e il liquido; varie coppe e bicchieri. Sono di moda bicchieri altissimi, che non vanno tuttavia completamente riempiti. Occorrono anche i cucchiai a manico lungo, per mescolare le bibite, e le cannucce  di plastica trasparente, bianche o colorate.

E necessario anche lo spremifrutta elettrico, che consente di spremere rapidamente non solo limoni e arance, ma anche uva, ribes, lamponi e altre frutta succose.

venerdì 17 luglio 2015

VACANZE SOSTENIBILI

                            
L'estate è arrivata, ed è arrivato il momento di programmare le vacanze. Per qualsiasi meta si decida di partire, ecco delle idee per ridurre l'impatto ambientale, dal riciclo al ricorso dei mezzi a motore solo quando davvero necessario. 

- Riciclo: l'estate è il periodo perfetto per mettersi alla prova con il riciclo. Se si decidesse di andare in campeggio, si potranno riutilizzare le bottiglie accumulate durante l'anno per contenere acqua, olio, aceto e qualsiasi altra leccornia si deciderà di portar con sé. Lo stesso si può fare con le confezioni del gelato, che diventano comode scatole per adagiare verdura e pietanze, e per le vecchie tovaglie, utili da stendere su un verde prato. Le possibilità sono tantissime, basta lasciarsi andare alla fantasia.

giovedì 16 luglio 2015

GREEN STARTUP

Nel mondo della green economy è nata una nuova startup che si chiama The GreenWatcher: la nuova piattaforma che unisce i gestori di attività pubbliche, come bar, hotel, scuole o uffici, e le persone che frequentano queste attività nel comune impegno di migliorare la sostenibilità ambientale. Tra gli scopi della piattaforma c'è anche la creazione di una comunità digitale in cui le EcoOpinioni degli utenti e le EcoValutazioni formano un sistema di riferimento condiviso. 

Il sistema, in sostanza, accredita qualitativamente, secondo un unico criterio, i luoghi e gli esercizi che "fanno sostenibilità" e crea, in questo modo una nuova green community.

The GreenWatcher è la più grande piattaforma globale che coinvolge gli utenti e i gestori di attività aperte al pubblico, e rappresenta il punto di riferimento per chi cerca e offre ecosostenibilità: un unico portale che consente agli utenti di scegliere tra migliaia di attività commerciali, ricettive e di ristorazione, in tutto il mondo, valutate secondo un unico criterio oggettivo, per poter finalmente selezionare i luoghi "green" dove comprare, mangiare, divertirsi, ed alle aziende di misurare scientificamente la propria performance ambientale con strumenti agili e comprensibili.

mercoledì 15 luglio 2015

FABBISOGNO CALORICO GIORNALIERO


Benché ogni persona abbia un consumo giornaliero di calorie proporzionato alla sua costituzione, al lavoro che svolge e alle condizioni ambientali, si può tracciare un quadro schematico del fabbisogno calorico medio per i diversi tipi di lavoro. Per un lavoro sedentario (impiegati, insegnanti, ecc.) sono necessarie giornalmente 35 calorie per chilogrammo di peso corporeo: in tal modo un individuo di 70 chilogrammi per svolgere il suo lavoro ha bisogno di circa 2400 calorie.

Per un lavoro pesante invece, come può essere quello degli operai, dei contadini, dei muratori, degli sportivi, ecc., occorrono in media 50 calorie per chilogrammo di peso al giorno, e quindi circa 3500 calorie per un individuo che pesi 70 chilogrammi.

Tralasciamo volutamente di parlare del fabbisogno calorico giornaliero di coloro che svolgono lavori pesantissimi, che richiedono cioè fatiche violente e continui sforzi (minatori, taglialegna, sterratori, atleti in gara, ecc.); essi abbisognano di oltre 5000 calorie giornaliere, che sono cedute in buona parte da cibi ricchi di grassi.

martedì 14 luglio 2015

COME CONDIRE LA PASTA


Condire la pastasciutta può sembrare anche agli occhi dei più inesperti un procedimento elementare, di cui non mette conto parlare.
Eppure anche per questo c'è una « tecnica » particolare, destinata a dare il risultato migliore.

Da scartarsi senz'altro il sistema, usato nei ristoranti, di servire la pasta scolata dall'acqua, con qualche cucchiaiata di sugo e qualche ricciolo di burro posato in superficie. In questo modo, il condimento viene poi malamente amalgamato con la pasta e il burro tarda a sciogliersi, poiché la pasta, nel passaggio dalla cucina alla tavola, ha perso molto del suo calore, quel calore necessario, appunto, a far fondere completamente il burro.

Appena cotta, la pasta deve essere rovesciata nel colapasta, dove deve rimanere solo quel tanto che occorre a far passare l'acqua di cottura, senza che la pasta si asciughi troppo. Si mettono nella pentola ancora calda dove è stata cotta la pasta il burro o il condimento necessario, vi si rovescia di nuovo la pasta che si mescola rapidamente con due forchette o con una forchetta e un cucchiaio, secondo la qualità della pasta stessa, e si serve poi, almeno in inverno, nella terrina scaldata.

Il formaggio parmigiano, grattugiato all'ultimo momento, si serve normalmente a parte nella formaggiera. Alcune ricette invece richiedono che il parmigiano sia aggiunto direttamente al condimento.

Il parmigiano si usa soltanto per completare un condimento di grasso. Con condimenti di magro, infatti, il formaggio è considerato dai buongustai un'eresia. Comunque, se avete degli ospiti, dovrete tenere pronto in ogni caso il parmigiano grattugiato: può darsi che qualcuno lo gradisca anche coi condimenti di magro.

Non deve mancare sulla tavola, quando servirete la pasta condita con salse a base di crostacei o di pesci, il macinino del pepe, poiché questo tipo di condimento va ben pepato. È meglio tuttavia non eccedere nel pepe durante la preparazione di questi sughi, perché vi sono persone che non lo tollerano.

L'aggiunta facoltativa di pepe fatta direttamente dai commensali al momento del pranzo accontenta i vari gusti individuali , senza minacciare la salute di nessuno.

lunedì 13 luglio 2015

BRODO DI CARNE


IL BRODO DI CARNE - Quando si parla di brodo, s'intende di solito quello preparato con la carne di manzo o con gli estratti di carne  oggi in commercio, che hanno raggiunto una perfezione tale da conservare praticamente intatte tutte le qualità del brodo naturale.

In genere, per preparare un buon brodo, si fanno bollire 500 grammi di manzo in un litro di acqua, con l'aggiunta di sale, cipolla, porro, sedano e carota.

Per avere un brodo leggero, con una minore quantità di sostanze  disciolte, la carne deve  essere messa nell'acqua bollente, in modo che le proteine dello strato esterno coagulino istantaneamente e il pezzo di manzo conservi buona parte delle sue sostanze senza cederle al brodo.

Per preparare un brodo ristretto (il cosiddetto consommé), si mette la carne tagliata a pezzi nell'acqua fredda, in modo che arrivi piana piano alla cottura, e la si fa bollire a lungo; in questo modo nel consommé passano tutte le sostanze estrattive della carne.

La sua composizione - Il brodo di carne, pur variando leggermente nelle proporzioni dei suoi componenti a seconda del tipo di carne o di cottura impiegati, contiene:

• una certa quantità di « peptoni » (1-2%), cioè di sostanze proteiche della carne solubili e non coagulabili,

• pochi grassi (0,1%), perché la carne utilizzata è quasi sempre magra e il grasso viene generalmente allontanato con la filtrazione; • una notevole quantità (2%) di sali minerali (fosfati, cloruri, ecc.), la quasi totalità di quelli contenuti nella carne;

• una buona quantità di basi puriniche e sostanze aromatiche della carne, che, pur non avendo valore nutritivo, stimolano le funzioni digestive;

• una discreta quantità di vitamine (PP e B2 );

• un po' di acido lattico e di gelatina; quest'ultima si forma per azione dell'acqua bollente sulla carne, sulle ossa, sulle cartilagini ed ha un certo potere nutritivo.

Il suo valore dietetico - Qual è il valore dietetico del brodo di carne, dal momento che, secondo quanto abbiamo visto, il suo potere alimentare è piuttosto basso?

Il brodo, se preparato con cura e preso appena pronto, è molto utile per il suo potere stimolante sull'organismo e soprattutto per l'azione eccitante sugli organi digestivi, di cui aumenta la motilità e le secrezioni: esso quindi, se ristretto e preso in piccola quantità, è un ottimo aperitivo.

La sua azione eupeptica e digestiva è molto utile a coloro che hanno una scarsa secrezione gastrica e nei casi di inappetenza, anemia e malattie febbrili. Il potere stimolante del brodo, esercitandosi anche sull'intestino, può correggere alcune forme di stitichezza.

Il brodo al contrario è controindicato nei casi di ulcera gastrica, dispepsie ipercloridriche ed enterocoliti, in cui debbono essere abolite tutte le sostanze eccitanti che favoriscono l'acidità gastrica.

Altre importanti proprietà del brodo di carne sono quelle di servire di base per le minestre di riso, pasta o verdura e soprattutto di costituire il veicolo più adatto per la somministrazione di alcuni alimenti altamente energetici come tuorli d'uovo, farine, semolini. In questo modo il brodo diventa un cibo corroborante e insostituibile, soprattutto nell'alimentazione dei convalescenti e dei nevrastenici, che talvolta si alimentano quasi esclusivamente con cibi liquidi.

domenica 12 luglio 2015

MOBILI ANTICHI

Per i mobili antichi sono dannose le temperature superiori a 20° e l'atmosfera troppo secca. Teneteli quindi lontani da ogni fonte di calore e provvedete ad applicare gli umidificatori ai caloriferi. Attenzione soprattutto a non appoggiarli alle pareti in cui passano le canne fumarie.

sabato 11 luglio 2015

I CACHI



I cachi contengono tannino e sono leggermente astringenti. Con essi si può fare una ottima marmellata che gioverà nei casi di lievi disturbi intestinali: cuocere per circa un'ora 4 chilogrammi di cachi tagliuzzati in piccoli pezzi con 1 chilogrammo di zucchero e 300 grammi di acqua, aggiungendo a cottura ultimata il succo di due limoni e la parte gialla della scorza di uno di essi.

venerdì 10 luglio 2015

ENTERITE


Nei casi di enterite giova bere, entro le 24 ore, una tisana a base di grano, orzo, segale, granoturco, avena e crusca: di ognuno due cucchiai. Fate bollire in tre litri di acqua finché questa si riduca a un litro. Far raffreddare, colare, diluire con latte, zuccherare e aromatizzare con menta o limone.

giovedì 9 luglio 2015

LA SANSEVIERIA



La Sansevieria deve essere innaffiata pochissimo, altrimenti le sue foglie marciscono e cadono.

Basterà immergere il vaso a metà nell'acqua non troppo fredda ogni dieci giorni e tenere sempre ben pulite le foglie, per permettere loro una buona respirazione.

Aggiungere ogni tanto al terreno un buon concime minerale.

mercoledì 8 luglio 2015

SIMIL CAVIALE

 
 
Per preparare tartine di sapore simile a quello delle tartine al caviale tritate minuziosamente delle olive nere di Grecia, mescolandole con pochissima pasta d'acciughe.
Spremete sopra abbondante sugo di limone, impastate bene e spalmate su crostini imburrati.

martedì 7 luglio 2015

CAVOLO CRUDO

Il cavolo crudo può essere servito in insalata: basta condirlo un'ora prima di servirlo.

lunedì 6 luglio 2015

PORCELLANE CON DORATURE

Per lavare le porcellane ornate con dorature usate acqua tiepida, nella quale avrete sciolto un po' borace; sono invece da evitare i detersivi, che, molto facilmente smangiano l'oro.

domenica 5 luglio 2015

ENCICLICA AMBIENTALE

Papa Francesco pubblica l'enciclica "Laudato sì", auspicando un cambiamento di "stile di vita". Tanti sono gli aspetti affrontati dal documento pontificio. Non parla solo in linee generali dell'inquinamento e dello sfruttamento indiscriminato della Terra da parte dell'uomo, ma anche di aspetti molto specifici, e offrendo soluzioni pratiche per uscire fuori dalla crisi climatica.

Un ritorno al passato, riferendosi al cantico delle creature di San Francesco d'Assisi, da cui il titolo dell'Enciclica "Laudato sì" ma con uno sguardo al futuro della casa comune, un domani reso incerto dagli "obiettivi di questo cambiamento veloce e costante non necessariamente orientati al bene comune e a uno sviluppo umano, sostenibile e integrale".

sabato 4 luglio 2015

ANTISOLARI VERDI

Ormai tutti sanno quanto è importante proteggersi dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti. Quando ci esponiamo al sole dobbiamo sempre utilizzare una crema solare adatta al nostro tipo di carnagione e alla nostra età. 

Per chi non vuole ricorrere alle creme protettive convenzionali e preferisce utilizzare prodotti alternativi naturali e amici dell'ambiente, esistono in commercio cosmetici solari con certificazione ecobio. Questi prodotti contengono di solito filtri fisici o minerali, come l'ossido di zinco o di titanio, che sono sostanze che schermano "fisicamente" i raggi ultravioletti, riflettendoli del tutto o parzialmente.

Uno degli aspetti negativi di questi solari con filtri fisici, che  sono comunque molto efficaci, è la presenza di componenti minerali che li rende un po' difficili da spalmare, e in qualche caso possono lasciare una patina biancastra sulla pelle. La resistenza all'acqua, inoltre, è limitata, per cui vanno applicati frequentemente, e sempre dopo il bagno o la doccia.

venerdì 3 luglio 2015

PRODOTTI CERTIFICATI PER FORESTE

Da un sondaggio che il Pefc internazionale ha commissionato alla società tedesca di ricerche di mercato Gfk emerge che nove consumatori su 10 vogliono prodotti certificati per proteggere le foreste. 


L'obiettivo è stato capire l'interesse del consumatore riguardo la tutela delle foreste e il livello di conoscenza in Italia del marchio Pefc, lo schema di certificazione per la gestione forestale sostenibile più diffuso al mondo. 


Il sondaggio, svolto su un campione di 1.000 intervistati sopra i 16 anni equamente distribuiti nel territorio italiano, evidenzia che i due terzi del campione intervistato considerano l'uso di etichette attestanti considerazioni etiche come il migliore elemento a garanzia del rispetto degli aspetti ambientali e di sviluppo sostenibile. 


Oltre il 90% auspica che le aziende che utilizzano materie prime legnose provenienti da foreste gestite in modo sostenibile comunichino questa loro scelta attraverso l'uso di un marchio di certificazione forestale. Non c'è differenza significativa di sensibilità tra il Nord e il Sud e tra popolazione maschile e femminile, mentre il campione intervistato dei giovani è molto più attento ai temi ambientali e alle certificazioni rispetto al campione di popolazione adulta. 


Un segnale chiaro rivolto al tessuto produttivo italiano della filiera bosco-legno-carta, affinché consideri la certificazione forestale come un investimento per promuovere le scelte virtuose dal punto di vista etico e ambientale. 


Il livello di conoscenza dei marchi di certificazione forestale è ancora basso: un terzo degli intervistati conosce gli schemi di certificazione e il 19% riconosce il marchio Pefc. Per rendere la certificazione Pefc sempre più uno strumento che aiuti il consumatore a scegliere acquisti di prodotti a minore impatto ambientale occorre aumentare la conoscenza fra i consumatori finali. 


In effetti, tra chi conosce il marchio, il Pefc è un elemento fondamentale per distinguere i prodotti provenienti dalla gestione forestale sostenibile. L'87% degli intervistati lo associa infatti correttamente alla protezione delle foreste naturali, al corretto sfruttamento del patrimonio boschivo e all'approvvigionamento sostenibile.




giovedì 2 luglio 2015

PENNETTE ARRABBIATE

Le penne fanno scintille il 4 e il 5 luglio a Marigliano in provincia di Napoli, va in scena la sagra della pennetta all'arrabbiata. Da Provare anche le penne alla scintilla con rucola e pachino, provola e pancetta. Per saperne di più :  http://www.eventiesagre.it/Eventi_Sagre/9047_Sagra+della+Pennetta+Arrabbiata.html

mercoledì 1 luglio 2015

GATTO IN AUTO


Dovete portarvi in viaggio il gatto? Chiudetelo in un contenitore apposito (non troppo piccolo), che gli avrete fatto conoscere ed esplorare in precedenza, perché vi si abitui con meno difficoltà. Se il vostro gatto è particolarmente emotivo o vivace, o se soffre il mal  d'auto, potete somministrargli mezz'ora prima di partire mezza compressa di prodotto adatto ad alleviare tale disturbo.