martedì 30 giugno 2015

FUTURI LEGAMI


Presentando un futuro fidanzato/a (non ancora ufficiale, cioè) bisognerebbe evitare di dire: « il mio fidanzato/a » (è prematuro); evitare anche di dire « il mio/la mia ragazzo/a » (è un'espressione troppo corrente e ambigua): dite semplicemente: «Giorgio/a Rossi»: è la formula più semplice e più disinvolta.

lunedì 29 giugno 2015

MOBILI DIVERSI

Accostando mobili di stile diverso, sceglieteli possibilmente con lo stesso tipo di trattamento del legno e cioè: mobili a cera con mobili a cera, mobili lucidati con mobili lucidati.

domenica 28 giugno 2015

COCKTAIL

Un cocktail di facile preparazione e di sicuro effetto: il Bloody Mary. Si prepara così: nello shaker sbattete 2/3 di vodka, 1/3 di succo di pomodoro e pepe. Servite con o senza ghiaccio. 

sabato 27 giugno 2015

ACNE

Se si soffre d'acne e meglio non fare pasti molto abbondanti, ma preferire frazionare il cibo a più riprese. Evitare anche di mangiare in fretta: questa è  infatti una tendenza che favorisce l'acne.  

venerdì 26 giugno 2015

POLTRONA RUSTICA


Per un soggiorno rustico, molto gaia e simpatica la poltrona ricavata da una botte.
Fate tagliare una botte all'altezza desiderata, lasciandone però una parte superiore a formare schienale e braccioli. Fatela chiudere e copritela con un comodo cuscino rotondo rivestito della stessa stoffa che userete per imbottire lo schienale e i braccioli.
 

giovedì 25 giugno 2015

DONNE.... PORTATE GLI OCCHIALI?

 Truccatevi gli occhi con qualche accorgimento: tracciate una linea uniformemente alta sulla palpebra superiore (sta molto bene in verde), non caricate troppo le ciglia di rimmel e dividetele molto bene; per le sopracciglia usate una matita grigia o bruna, mai nera.

mercoledì 24 giugno 2015

LA GRIGLIATA


«È vero, gli americani sono maestri, ma noi abbiamo la qualità. E possiamo grigliare tutte le nostre specialità». A parlare è Paolo Massobrio, giornalista, curatore del sito Golosario :
http://www.ilgolosario.it/ , e dell'omonima guida, che da 22 anni racconta i migliori prodotti Italiani. È lui a pubblicare il libro Diventare Grill Master, la via italiana al barbecue di Gianfranco  Lo Cascio. «Non c'è cibo che non possa essere grigliato, e non c'è spazio che non possa accogliere un barbecue tra amici. Gli strumenti sono tanti, basta avere la voglia di imparare una tecnica di cottura che, come dicono gli esperti, non può essere lasciata al caso». Al contrario dei fornelli, il barbecue attira i maschi. «Forse perché è l'unico spazio che viene lasciato all'uomo».

martedì 23 giugno 2015

FESTIVAL DEL VITTORIALE

Con il concerto del 27 giugno di Paolo Conte si apre il " V Festival del Vittoriale, a Gardone Riviera ,(Brescia). Tra gli altri concerti, Morgan il 4 luglio , Paul Weller il 5, Mario Biondi il 12.
 
Buon divertimento.

lunedì 22 giugno 2015

LA CAGNOTTO TRIS D'ORO

EUROPEI DI TUFFI: TRIS D'ORO PER LA CAGNOTTO
 
 
 
Tania Cagnotto, 30, ha fatto "tris" agli Europei di Tuffi di Rostock (Germania) e ha conquistato il pass per le Olimpiadi di Rio 2016. Ha vinto tre ori: da sola, nel trampolino da un metro (sopra, a sinistra) e in quello da tre metri. E in coppia, nel sincro da tre metri con Francesca Dallapè, 28 (sopra, a destra, sul podio).


domenica 21 giugno 2015

CHRISTOPHER LEE

SCOMPARE SIR CHRISTOPHER LEE
 

Al cinema è stato un indimenticabile Dracula, ma anche il conte Dooku di Guerre Stellari, Scaramanga in 0 0 7 - L'uomo dalla pistola d'oro e Saruman il bianco nel Signore degli Anelli. Sir  Christopher Lee (a sinistra) è morto a Londra. Aveva 93 anni.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

sabato 20 giugno 2015

ECOSPIAGGE

In Romagna, sono una quarantina i bagni che applicano pratiche virtuose e che aderiscono all'associazione Ecospiagge, fondata nel 2003 da Domenico Marchetti, di Riccione. 

L'idea nasce già nel 2003 quando, su iniziativa di alcuni bagnini della Provincia di Rimini, ha preso vita Ecospiagge, un progetto per la creazione di un network nazionale che collegasse tutti gli stabilimenti impegnati sul fronte ecologico. 

Da oltre 10 anni l'associazione capeggiata da Domenico Marchetti promuove un turismo eco sostenibile. 

Una spiaggia "eco" deve rispondere a determinati standard: prima di tutto, la raccolta differenziata e l'uso di lampade a basso consumo, poi l'alimentazione energetica con pannelli fotovoltaici, il riscaldamento dell'acqua con pannelli solari, il recupero delle acque grigie delle docce e le strutture in materiale riciclato.

Diventare una eco spiaggia "ufficiale" non è difficile: basta compilare la domanda di adesione sul sito. L'Emilia Romagna, ad esempio, risulta essere la regione italiana con un maggior numero di eco spiagge. Al Bagno Giulia 85 di Riccione, l'80% dell'energia è fornita da pannelli fotovoltaici che, con una potenza di 8 kw, arrivano a produrre in un anno fino 13mila kw. 

Per il risparmio idrico, invece, si è puntato sul recupero dell'acqua delle docce che, man mano, viene raccolta in una vasca sotterranea, filtrata e poi usata per l'irrigazione e gli scarichi dei wc, con un risparmio medio di 5 mila litri al giorno. Per la prima volta si sta invece sperimentando l'impiego delle nanotecnologie, come l'utilizzo di prodotti a base di biossido di titanio e silicio per la manutenzione e la pulizia di pannelli fotovoltaici, cabine e pavimentazione esterna, con la conseguente eliminazione di detergenti chimici.

Ma oltre alla spiaggia sostenibile, è anche importante che chi la frequenta mantenga un comportamento responsabile. Ed ecco i 10 comandamenti del Wwf per essere educati con chi ci ospita:

1. Portare un sacchetto dei rifiuti da gettare nei raccoglitori differenziati.

2. Evitare le spiagge affollate. L'eccessiva pressione altera l'equilibrio dell'habitat costiero.

3. Andare in spiaggia in bicicletta è una perfetta occasione per apprezzare meglio il paesaggio.

4. Le dune sono una barriera naturale fondamentale per il mantenimento della spiaggia e degli ambienti retrostanti. Raggiungiamo le spiagge utilizzando i sentieri realizzati.

5. Segnalare alle autorità competenti animali in difficoltà, scarichi abusivi, oggetti pericolosi galleggianti.

6. Non disturbare la fauna sottomarina.

7. Portar via conchiglie, legni e altri resti dalla spiaggia riduce la presenza di rifugi e cibo per insetti e granchi.

8. Per non diventare bracconieri inconsapevoli, attenzione durante le vacanze all'estero a cosa si acquista, come avorio, coralli e gusci di tartarughe.

9. Abituiamo i nostri figli a esplorare il mare con l'aiuto di una maschera e una guida che li aiuti a capire cosa stanno vedendo.

10. Non nascondere i mozziconi di sigaretta nella sabbia ma riporli in un apposita custodia e buttarli poi al secchio.

Così alcuni stabilimenti balneari diventano GREEN, e dimostrano che un altro modo di fare imprenditoria nel turismo è possibile.

A Bellaria-Igea Marina sulla riviera romagnola c'è la tecno-spiaggia più GREEN d'Italia. Ombrelloni fotovoltaici a gestione remotizzata, impianti di illuminazione dotati di sistemi per la gestione efficiente dei consumi, ricarica per mezzi e biciclette elettriche e informazioni in tempo reale sulla qualità dell'aria sono i nuovi optional a disposizione dei bagnanti, che su uno degli arenili più conosciuti e frequentati d'Italia trovano il sole, il mare e nuovi comfort hi-tech ispirati alla GREEN economy.

venerdì 19 giugno 2015

NUOVA CLASSIFICAZIONE RIFIUTI

Nuova Classificazione dei Rifiuti: le aziende sempre più disorientate
Il primo giugno è entrata in vigore la nuova normativa, di diretta derivazione e imposizione europea, volta a definire e a classificare lo status e il livello di pericolosità dei rifiuti su parametri di calcolo e di composizione ancora una volta inediti.

Questi parametri risultano in discontinuità con quelli che erano prima in vigore e che a loro volta erano frutto di provvedimenti ancora recenti a cui imprese e addetti ai lavori avevano appena finito di adattarsi. 

La conseguenza è che le categorie di scarti prima inquadrate come non pericolose da ora in avanti lo diventeranno, e viceversa, con gli inevitabili contraccolpi anche sul piano dei rischi sanzionatori, leggi SISTRI. 

Per questo motivo le Associazioni di Categoria e Imprese specializzate si stanno mobilitando fin da ora con l'obiettivo di scongiurare penalità economiche anche molto pesanti a carico delle aziende produttrici di rifiuti, più che mai disorientate di fronte a numeri, codici, formule chimiche e parole tecniche.

Il regolamento 1357 e la decisione 955 del 2014, adottati dall'Unione Europea, se da un lato tendono ad allineare ogni nuova norma alle più recenti evidenze scientifiche, sanitarie e ambientali in relazione a ciascun tipo di rifiuto, dall'altra obbligano un sempre maggior numero di aziende, già in condizioni di difficoltà economica per altre ragioni, a modificare ogni volta approccio e metodologia. Questo, in particolar modo in tempi di estrema difficoltà economica come può essere il periodo attuale, può deteriorare ancor più la condizione di imprese già sofferenti per ragioni diverse.

Le imprese, che in questo momento si sentono abbandonate a se stesse, vanno ribadendo il concetto che gli effetti politiche industriali nell'ambito dei rifiuti devono essere perseguite dalle amministrazioni pubbliche, in un'ottica formativa e di opportunità e non di soli costi e sanzioni. 

Il problema è che le imprese vengono lasciate senza indicazioni certe e senza la possibilità di organizzarsi per tempo per operare in modo legittimo in mancanza della necessaria e doverosa chiarezza su un tema così delicato e cruciale come quello della classificazione dei rifiuti.

giovedì 18 giugno 2015

PAPA FRANCESCO NO A MEDJUGORJE

 

Papa Francesco ha spento gli entusiasmi dei fedeli che sperano che il Vaticano riconosca l'autenticità delle apparizioni della Madonna ai veggenti di Medjugorje, in Bosnia ed Erzegovina. D Papa infatti, pur non citando mai Medjugorje, ha preso le distanze: «L'identità cristiana trova la sua forza in Gesù, che il credente è chiamato a seguire. Il Cristianesimo non può essere annacquato dal bisogno di novità, da una spiritualità un po' eterea, ariosa, di quelli che hanno sempre bisogno di novità e dicono: "Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna ci manderà alle quattro del pomeriggio?".

mercoledì 17 giugno 2015

LE COLLEZIONI NELLA CAMERA DEI BAMBINI


Anche per i nostri bambini le collezioni possono costituire un passatempo interessante e al tempo stesso istruttivo. In genere i ragazzi praticano due tipi di collezioni: quelle di interesse naturalistico (sassi, erbe, fiori, farfalle, coleotteri), per cui si prestano molto bene le cassette con coperchio di vetro da appendere alle pareti come quadri, e quelle di carattere tecnico (modellini di automobili, aeroplani, astronavi ecc.) oppure gli albums delle figurine (calciatori, eroi megalattici, ecc.) per cui sono adattissimi dei leggeri scaffali di tipo svedese, chiusi o meno da una lastra di vetro scorrevole. In ambedue i casi si  otterrà un effetto decorativo piacevolissimo e molto intonato a una camera per ragazzi.

martedì 16 giugno 2015

MENO DOLORE TRATTENENDO IL FIATO


Trattenere il respiro prima e durante una iniezione aiuta davvero a provare meno dolore. Lo rivela uno studio condotto dagli esperti spagnoli dell'Università di Jaén e pubblicato dalla rivista di ricerca medica Pain Medicine. Gli esperti hanno studiato il fenomeno su un gruppo di trentotto persone: hanno premuto con forza per cinque secondi le loro unghie mentre trattenevano il respiro e hanno chiesto loro di dare un voto al dolore percepito. Gli studiosi hanno quindi ripetuto il test mentre i pazienti respiravano: hanno così scoperto che avevano provato meno dolore trattenendo il respiro. Questo accade, spiegano gli esperti, poiché in questa condizione la pressione del sangue aumenta e questo, a sua volta, riduce la risposta del sistema nervoso agli stimoli.

lunedì 15 giugno 2015

FESTEGGIAMENTI PER I BEATLES


Per festeggiare i cinquanta anni della loro tournée in Italia, il fan club Beatlesiani d'Italia ha in programma questi appuntamenti: il 24 giugno concerto di gruppi che canteranno i successi dei Beatles al Vigorelli di Milano, dove il gruppo si esibì nel 1965; il 27 giugno proiezione del loro film "Help!" (1965) al Piccolo Teatro di Milano e il 28 giugno concerto dei gruppi che canteranno i successi dei Beatles, sempre al Piccolo Teatro di Milano.

domenica 14 giugno 2015

INVITATI AL RISTORANTE

Se siete stati invitati al ristorante, distogliete discretamente lo sguardo quando  il cameriere presenta il conto. E non scegliete proprio quel momento per ringraziare la persona che vi ha invitato! Sarebbe una goffaggine.

sabato 13 giugno 2015

ACQUA PROFUMATA

Un'acqua di toilette profumata e antisettica si ottiene lasciando macerare 100 grammi di fiori di lavanda per quindici giorni in mezzo litro di alcool.

venerdì 12 giugno 2015

PIANOFORTE

Sono ingialliti i tasti del pianoforte? Strofinateli con un batuffolo di ovatta imbevuto di alcool canforato e lucidateli con un panno di lana.

martedì 9 giugno 2015

LIME

Le lime servono a volte per le piccole riparazioni domestiche; per conservarle sempre efficienti e impedire l'accumularsi di legno e metallo nell'interno delle zigrinature basterà ungerle con olio di oliva prima di adoperarle.

lunedì 8 giugno 2015

VASI DI TORBA


Per le seminagioni usate i vasi di torba; al momento del trapianto essi verranno posti nel terreno insieme alla piantina e si scioglieranno rapidamente. Le pianticelle crescono meglio perché non vengono disturbate nel trapianto, e inoltre non c'è il rischio di spezzare le radici. Per semi molto piccoli e per coltivazioni estese si dia la preferenza ai minuscoli contenitori di torba uniti tra loro ai bordi. Al momento di piantarli si tagliano con le forbici i riquadri contenenti una piantina e si collocano quindi nel terreno alla distanza giusta.

domenica 7 giugno 2015

MERENDA PER RAGAZZI


Per la merenda dei ragazzi preparate queste gustose frittelle: mescolate mezzo chilogrammo di farina bianca, un etto e mezzo di zucchero, un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un limone, tre uova intere, un bicchiere di latte, un bicchierino di rhum e due cucchiai di pinoli. La pastella dovrà risultare piuttosto densa; unitevi una bustina di lievito vanigliato e lasciate riposare per tre ore. Friggete quindi in abbondante olio da frittura, versando il composto nell’olio a cucchiaiate. Le frittelle, cosparse di zucchero al velo, si servono con il tè o la cioccolata.

sabato 6 giugno 2015

ITALIA SOLARE

L'Italia al primo posto nel mondo per il solare.
L'Italia conquista il primo posto nel mondo per il solare e le energie rinnovabili sono diffuse ormai nel 100% dei Comuni italiani. Questi sono i dati che emergono dal rapporto "Comuni Rinnovabili 2015" di Legambiente, giunto alla sua decima edizione.

venerdì 5 giugno 2015

LA PISTA DI PIETRO

                            
Centinaia di persone di tutte le età hanno affollato in questi giorni gli stand del Foro Italico per la RunFest, il villaggio del Golden Gala.

Tra le iniziative in programma quella che ha attirato l'attenzione dei partecipanti è stata "La pista di Pietro", realizzata da Roma Capitale, GOGREEN e Acea , che attraverso la raccolta di scarpe da ginnastica usate, e il riutilizzo del materiale delle suole di gomma, ha come scopo quella di costruire nuove pista di atletica destinate alle scuole e agli impianti sportivi di Roma.

"La pista di Pietro" nasce per ridurre l'impatto ambientale e incrementare gli spazi sportivi per i nostri ragazzi", ha detto l'assessore a Scuola e Sport Paolo Masini. "Da oggi, grazie ai biglietti a prezzo ridotto e alla collaborazione con Fidal, premiamo chi è più attento all'ambiente e promuoviamo la cultura del riciclo in una grande manifestazione come il Golden Gala. E' questa l'idea che vogliamo per i grandi eventi sportivi di Roma".

"Con il progetto 'La pista di Pietro' abbiamo la conferma che il sogno di una nuova dimensione ecosostenibile dello sport sia oggi possibile - afferma Nicolas Meletiou, presidente di GOGREEN onlus - la cultura del ciclo del riciclo è una realtà concreta: riciclare invece di buttare nella raccolta indifferenziata, deve essere un gesto quotidiano naturale".

In tanti sono andati a donare le proprie vecchie sneakers, approfittando anche del ricco materiale informativo e dei gadget, sempre in materiale riciclato. 




Prima foto: Special Edition del porta medaglie di Medal In Frame per il Golden Gala (Photo Credit To Photo Petrucci)

Seconda foto (da sinistra): il presidente di GOGREEN onlus Nicolas Meletiou, l'ultramaratoneta Giorgio Calcaterra, l'ex calciatore della Roma Vincent Candela, la moglie del grande atleta Manuela Olivieri Mennea e  l'assessore a Scuola e Sport Paolo Masini (Photo Credit To Photo Petrucci)


Tra i  tanti runner presenti al Foro Italico si sono presentati allo stand  anche due campioni, l'ultramaratoneta Giorgio Calcaterra (dieci vittorie alla 100chilometri del Passatore), e Vincent Candela, popolare ex calciatore della Roma. 

Presenti allo stand, oltre alla moglie del grande atleta Manuela Olivieri Mennea, c'erano l'assessore a Scuola e Sport Paolo Masini, il presidente di GOGREEN onlus Nicolas Meletiou e il presidente della Fidal Alfio Giomi.
 
Coloro i quali hanno conferito le calzature usate nello stand dell'Assessorato allo Sport di Roma Capitale hanno avuto la possibilità di ottenere un ingresso ridotto per la grande kermesse del Golden Gala dedicato a Pietro Mennea.  

Per maggiori informazioni sull'iniziativa "La pista di Pietro": www.comune.roma.it e  www.esosport.it



giovedì 4 giugno 2015

A PRANZO PER UNA SETTIMANA


Lunedì: Polenta istantanea condita, insalata, formaggio.
 
Martedì: Spaghetti al limone, fegato alla griglia, insalata, frutta.
 
Mercoledì: insalata di riso, piccatina alla milanese, frutta o formaggio.
 
Giovedì: insalata di patate e carne, uova con pancetta, frutta.

Venerdì: filetti di sogliola alla milanese, fagioli toscani (in scatola) caldi con olio e limone, formaggio e frutta.

Sabato: omelette al formaggio, insalata con wurstel e formaggio, frutta.

mercoledì 3 giugno 2015

CLASSIFICAZIONE RIFIUTI

Il primo giugno 2015 sono diventati applicabili sia il regolamento (UE) 1357/2014 che introduce molte novità in tema di classificazione dei rifiuti (come per esempio la nuova definizione HP al posto dei codici H di pericolo), sia la decisione 2014/995/Ue sull'Elenco Europeo dei Rifiuti, che introduce il nuovo EER destinato a sostituire il "vecchio" CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti). 


Nello stesso tempo è entrato  in vigore il c.d.regolamento CLP (1272/2008/CE, in tema di classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze chimiche) e che segue il contestato inserimento, da parte del "Decreto Competitività" (DL 91/2014) di una nuova Premessa nell'Allegato D alla Parte Quarta del "Codice dell'Ambiente" (D.Lgs. n. 152/2006).


Queste importanti novità richiederanno un nuovo sforzo da parte degli operatori della filiera dei rifiuti che devono applicare correttamente le nuove norme, anche per evitare le salatissime multe previste in caso di errori nella classificazione dei materiali.


Non è stato previsto alcun periodo transitorio, pertanto le aziende hanno dovuto farsi trovare pronte per la scadenza del primo giugno, assegnando, ad esempio, il nuovo codice di pericolo HP (al posto di quello con la vecchia denominazione "H") ai rifiuti che devono essere classificati come pericolosi, provvedendo a modificare le etichette del deposito temporaneo, e non dimenticando di andare a controllare (ed eventualmente modificare) le giacenze sul registro di carico/scarico del Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Area Registro cronologico del SISTRI).


Sul sito del portale SISTRI (www.sistri.it) è stata pubblicata la procedura relativa alle modalità operative previste per l'adeguamento della classificazione dei rifiuti alle nuove disposizioni normative. 


Per coloro che non si sono allineati con le nuove norme entro il primo giugno, le conseguenze potrebbero essere pesanti, dal punto di vista delle possibili sanzioni, comminate anche ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità degli enti (il decreto ha introdotto un sistema sanzionatorio basato sul  meccanismo delle "quote", così da permettere al giudice una certa elasticità nel determinare la pena da applicare alla fattispecie concreta:


- laddove vengano fornite false indicazioni sui rifiuti (o venga utilizzato un certificato falso), l'art. 258, comma 4 del D.Lgs. n. 152/2006 prevede l'applicazione della sanzione penale dell'arresto fino a due anni di reclusione (senza dimenticare che dalla falsità possono discendere altri illeciti, quale il trasporto di rifiuti pericolosi con dati incompleti o inesatti, e in ogni caso il reato di gestione di rifiuti non autorizzata ex art. 256); a questa si accompagna la sanzione pecuniaria prevista dal D.Lgs. n. 231/2001 che va da un minimo di 38.700 euro a un massimo di 387.250 euro (la sanzione va da 150 a 250 quote e il giudice può decidere il valore di una quota in una forbice compresa da un minimo di 258,23 euro a un massimo di 1.549,37 euro);


- per l'ipotesi di errata classificazione/caratterizzazione del rifiuto, potrebbe ricorrere addirittura il reato di gestione illecita dei rifiuti, punito con l'arresto sino a due e una sanzione amministrativa (fino a un max di 26.000 euro); anche in questo caso, la sanzione minima applicabile ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 è di 38.700 euro e quella massima è di 387.250 euro.






martedì 2 giugno 2015

PENTOLE E CALORE


Pentole, tegami e stoviglie di vetro resistente al fuoco, se sottoposti a bruschi passaggi dal caldo al freddo, possono incrinarsi. Togliendo quindi pentole e tegami dal fuoco non appoggiateli mai su superfici particolarmente fredde, come, ad esempio, il piano di marmo del tavolo o la porcellana del lavello.

lunedì 1 giugno 2015

NASO SAGOMATO

Se non avete il naso perfettamente sagomato e di proporzioni armoniose evitate le pettinature che scoprono le orecchie perché lo metterebbero eccessivamente in evidenza.