mercoledì 31 dicembre 2014

martedì 30 dicembre 2014

NEONATO E IL SONNO

 
Se un neonato si sveglia di soprassalto  piangendo e non riuscite a calmarlo neppure dopo aver provato a voltarlo sia su un fianco sia sull'altro e dopo averlo cambiato, provate ad appoggiarlo sulle vostre ginocchia con i l pancino all'ingiù, battendogli leggermente là schiena: il pianto può essere causato da contrazioni intestinali, che con questo sistema si attenueranno.


lunedì 29 dicembre 2014

AGON CHANNEL SENZA CAPRARICA

Solo due settimane è durato il sodalizio tra Antonio Caprarica e Agon Channel la  nuova emittente albanese. Lascia così tra le polemiche la direzione delle news e degli approfondimenti  del canale televisivo dell'Albania. L'ex inviato della televisione italiana  denuncia mezzi e strutture inadeguate. L'editore della nuova Tv, Becchetti, replica a Caprarica sostenendo che tutto quello che dice non risulta al vero.
La ragione a chi? 

domenica 28 dicembre 2014

LATTE CHE BOLLE

Per evitare che il latte si attacchi sul fondo del tegame in cui lo fate bollire, versate prima nel recipiente un sottilissimo velo d'acqua.
I recipienti in cui vorrete porre il latte a riscaldare dovrebbero avere il fondo quanto più stretto possibile: farete così meno fatica a pulirli. 

sabato 27 dicembre 2014

STIRARE IL VELLUTO



 
Per ridare al velluto un aspetto nuovo non appoggiatevi mai il ferro da stiro dal dritto, ma stiratelo con leggerezza dal rovescio, appoggiando direttamente sopra un piano di marmo. Vedrete formarsi sul marmo, al di sotto del velluto, tante goccioline di vapore condensato, che raddrizzeranno il pelo e cancelleranno le ammaccature. 

venerdì 26 dicembre 2014

ORNELLA VANONI

 
Una voce inconfondibile che ha segnato il destino di un'artista unica, la carriera musicale di un'interprete sofisticata che si è distinta nel panorama musicale internazionale. Dedicata a chi ama lo stile, la personalità, il successo infinito di Ornella Vanoni.

martedì 23 dicembre 2014

DECOLORAZIONE DEL CAPELLO

La decolorazione - Soprattutto se fatta frequentemente, modifica la struttura del capello, che perde quindi la sua vitalità, diventando più sottile, opaco, fragile. È perciò consigliabile ricorrere ai decoloranti con molta prudenza; in ogni caso, dopo ogni applicazione, il capello va nutrito con impacchi di oli nutrienti che verranno consigliati dal parrucchiere.


lunedì 22 dicembre 2014

COME USARE I PARAVENTI


 
 
I paraventi hanno una funzione prevalentemente decorativa. Il nome stesso « paravento » sta a indicare che questo oggetto era stato creato per proteggere dagli spifferi d'aria. Oggi le nostre abitazioni sono tali da escludere la necessità di un oggetto con questa funzione, ma il paravento continua a esistere e ad avere la sua utilità.

Può benissimo figurare fra le pareti mobili. Esso, inoltre, può essere usato per nascondere qualche punto della casa che non vogliamo esporre subito alla vista di chi entra e serve per delimitare nello studio, nel soggiorno, nella camera da letto un angolino dove desideriamo di tanto in tanto raccoglierci a leggere o a studiare. Non è escluso poi che il paravento, data la sua bellezza, possa essere usato anche solo come elemento decorativo: in questo caso dona veramente un tocco particolare all'ambiente in cui viene posto.

domenica 21 dicembre 2014

ORANGE FIBER

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Grazie a due giovani ragazze e alla loro intuizione, hanno dato vita alla startup Orange Fiber, per la produzione di un tessuto ricavato dalle arance e dagli agrumi in generale. Questo tessuto, grazie alle nanotecnologie, diventa "vitaminico", ovvero rilascia sulla pelle di chi lo indossa i principi attivi contenuti negli oli essenziali di agrumi, che vengono microincapsulati per arricchire il tessuto.

sabato 20 dicembre 2014

AUGURI ALLA RICERCA

 
 
I TUOI AUGURI ARRIVANO DRITTI AL CUORE DELLA RICERCA.

Questo Natale scegli i biglietti e le e-card dell'Associazione AIRC:
tante idee originali per inviare ai tuoi cari un augurio che va oltre il semplice pensiero, perché aiuta la ricerca a rendere il cancro sempre più curabile.
Scopri tutte le proposte:
www.airc.it/auguri


venerdì 19 dicembre 2014

NO TASSA RIFIUTI SU ALCUNE SUPERFICI

                           
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Quali sono le superfici utilizzate per le lavorazioni industriali o artigianali dove si formano rifiuti speciali non sono soggette alla tassa sui rifiuti (Tari)? I magazzini intermedi di produzione e quelli adibiti allo stoccaggio dei prodotti finiti perché produttivi di rifiuti speciali, anche a prescindere dal regolamento comunale. Le aree scoperte che danno luogo alla produzione, in via continuativa e prevalente di rifiuti speciali non assimilabili quando sono asservite al ciclo produttivo.

Il Ministero delle finanze, con risoluzione 9 dicembre 2014, n. 2/DF, precisa che, ai sensi dell'articolo 1 comma 649, legge 147/2013, sono escluse dalla Tari non solo le aree occupate dai macchinari dell'impresa ma tutte quelle dove si svolgono le lavorazioni industriali o artigianali che producono in via prevalente rifiuti speciali, poiché la presenza umana determina la formazione di una quantità non apprezzabile di rifiuti urbani assimilabili.

Ne deriva che non si può ritenere esclusa dal pagamento della Tari solo la parte di superficie occupata dai macchinari.

La legge di stabilità attribuisce inoltre ai Comuni, attraverso regolamento, il compito di individuare le aree di produzione di rifiuti speciali non assimilabili e i magazzini di materie prime e di merci funzionalmente ed esclusivamente collegati all'esercizio delle attività produttive, ai quali si estende il divieto di assimilazione. Ma dove si producono rifiuti speciali non assimilabili, il comune non ha alcuno spazio decisionale in ordine al potere di assimilazione.

Il Comune deve individuare altre superfici produttive di rifiuti speciali assimilabili ai quali si estende il divieto di assimilazione. A questo fine sarebbe opportuno che l'ente avviasse una serie di consultazioni con i rappresentanti delle categorie dei soggetti interessati alla definizione nel regolamento per evitare inutili incomprensioni e contenziosi.

giovedì 18 dicembre 2014

LA PASTA FROLLA SALATA





Per fare la pasta frolla salata occorrono i seguenti ingredienti: 200 grammi di farina, 100 grammi di burro, un bicchiere scarso di acqua fredda, un pizzico di sale.

La lavorazione è la seguente: setacciate la farina, ponetela a fontana sulla spianatoia e mettete al centro il burro (che deve essere freschissimo) tagliato a pezzetti piuttosto piccoli e il sale. Aggiungete l'acqua a poco a poco, mescolando rapidamente gli ingredienti con una spatola di legno o anche con due dita. Quando la farina sarà completamente assorbita, cominciate a rompere la pasta in pezzetti grossi come noci, poi passate questi pezzetti sotto il cuscinetto muscolare che si trova alla base del pollice, con un movimento strisciato, in modo da ridurre ogni noce di pasta in un minuscolo « grissino ». Dopo aver ridotto tutta la pasta in questo modo, riunite i piccoli « grissini » in un'unica palla, stando attente, però, di manipolare la pasta il meno possibile. Poi fate riposare per qualche ora.

mercoledì 17 dicembre 2014

GITA SULLA NEVE

 
 
 
E' la stagione delle prime gite sulla neve, e capita spesso a chi scia di prodursi delle contusioni. In mancanza di meglio è sempre possibile trovare in albergo o nei rifugi della grappa , che verrà applicata sulla "botta" fresca per mezzo di un fazzoletto che ne sia imbevuto. E' un rimedio alquanto efficace, consigliato dai vecchi alpinisti.

GEMME - COSA SONO

 
 
 
Sapete con esattezza che cosa sono le gemme? Chimicamente sono uguali a tutte le altre pietre, con la differenza che la natura le ha fornite di una particolare struttura nella quale si trovano riunite molte qualità di solito rarissimamente associate: particolari effetti di luce e di riflessi, splendide tonalità di colori, trasparenze, purezza di composizione. Qualità tanto rare, se messe insieme che gli antichi ritenevano addirittura le gemme opere della divinità 

lunedì 15 dicembre 2014

SPREMUTA DI ARANCIA

Le spremute di arancia da presentare in grandi caraffe durante le feste dei giovani  si preparano con tre parti di succo di arancia, una parte di succo di limone e due parti d'acqua minerale, cui si può aggiungere dello sciroppo di arancia in brik o bottiglia. Si zucchera a piacere.

domenica 14 dicembre 2014

SBUCCIARE NOCI E MANDORLE

Per sbucciare rapidamente dalla loro pellicina noci e mandorle conviene immergerle prima per qualche minuto in acqua bollente. Lo stesso si farà per sbucciare e pomodori.

sabato 13 dicembre 2014

UNICREDIT E SOSTENIBILITA' AMBIENTALE



                            
 
La politica ambientale di UniCredit si basa su un concreto impegno in materia di protezione dell'ambiente e di utilizzo razionale delle risorse ambientali.

Il programma di sostenibilità ambientale (ESP) è frutto dell'accordo tra UniCredit e WWF Italia siglato nel 2008 e prevede il sostegno da parte del Gruppo ai programmi di protezione ambientale dell'organizzazione ambientalista e una collaborazione da parte di questa alla definizione di una strategia per l'integrazione della sostenibilità nel business dell'azienda.

venerdì 12 dicembre 2014

AC/DC A IMOLA

AC/DC 
 
Gli AC/DC annunciano il loro atteso ritorno live in Italia il 9 luglio, con un unico e imperdibile concerto nel nostro Paese, durante il quale incendieranno con la loro energia e i loro riff inconfondibili l'Autodromo Internazionale "Enzo e Dino Ferrari" di Imola.

giovedì 11 dicembre 2014

IRRITAZIONE ALLA GOLA

 
 
Contro le noiose irritazioni di gola vi gioveranno dei gargarismi con un infuso di foglie di lampone.

mercoledì 10 dicembre 2014

MALATTIE RESPIRATORIE DEI BAMBINI

 
 
 
CONSIGLI PER PREVENIRE LE MALATTIE RESPIRATORIE.
Ogni mamma si domanda se è possibile fare qualche cosa per evitare che il suo bambino si ammali. Ecco alcuni accorgimenti per aiutare i bambini a non ammalarsi troppo spesso:
- evitare il fumo passivo, che rende le vie respiratorie molto più fragili. Non basta che i genitori fumino sul balcone: le particelle prodotte dalla combustione delle sigarette si depositano sui vestiti, sulle tende e sui divani. Dunque i genitori, se fumatori, dovrebbero cercare di smettere di fumare quando sono in casa e cambiarsi spesso;
- limitare allo stretto necessario i contatti con gli altri bambini in ambienti chiusi, come nidi o ludoteche, e se è possibile preferire il gioco con i compagni all'aperto. La scelta del parco permette anche di prendere più sole e il sole fa aumentare i livelli di vitamina D, che aiuta le difese immunitarie;
- tenere il naso pulito con i lavaggi nasali è un altro modo per limitare il rischio di infezioni respiratorie: tutto entra dal naso. Esiste un meccanismo fisiologico per tenere pulito il naso, lo starnuto, che funziona bene anche nei bambini piccoli. Può succedere, però, che una banale infezione renda meno efficace il meccanismo naturale di pulizia. In questo caso il muco fatica a uscire e il naso si tappa. È il momento di provvedere con i lavaggi nasali.

martedì 9 dicembre 2014

DOMANDA DI MATRIMONIO

 
 
 
Un tempo spettava al padre del giovane chiedere, a nome del figlio, la mano della ragazza al padre di lei. Oggi i giovani godono di maggior libertà; generalmente, quindi, si intendono fra di loro e poi comunicano le loro intenzioni ai genitori.

lunedì 8 dicembre 2014

DI CHI E' IL BENE

Il bene è di tutti: troppo spesso manca solo il coraggio di usarlo (Tolstoj).

domenica 7 dicembre 2014

LONGEVITA' E I SUOI QUATTRO SEGRETI

 
 
Attivi nella società, sportivi e in forma, ancora presenti nelle professioni, questi ... gli over 65 del XXI secolo. Ma per invecchiare allegramente bisogna seguire alcune regole precise he riguardano l'attività fisica, il cibo e la mente.
Ed evitare alcuni rischi. Il più pericoloso? La solitudine.
FREGUENTARE PALESTRA O PISCINA
FARE USO DI CURE ESTETICHE
ALLENARE LA MENTE
FARE LUNGHE PASSEGGIATE   

sabato 6 dicembre 2014

REVISIONE MOTO

moto elettrica
 
 
La revisione del proprio motociclo è una procedura obbligatoria in assenza della quale si rischia di incorrere in sanzioni pecuniarie (da 155 a 624 euro), amministrative (blocco del mezzo) e assicurative. Tale procedura è da compiersi dal quarto anno di vita dalla data di immatricolazione; l'esame è poi da ripetere ogni due anni dalla data dell'ultima verifica. I controlli previsti dalla legge per la revisione del motociclo vanno dallo stato meccanico del mezzo e omogeneità della sua carrozzeria al livello di emissioni inquinanti. Il costo della revisione è di 64,80 euro presso un'officina autorizzata o di 45 euro se effettuata presso la Motorizzazione civile di competenza.
 
 

venerdì 5 dicembre 2014

ITALIANI SMART

Dai risultati delle ricerche dell'Osservatorio Linear dei Servizi effettuate nel corso del 2014 che si sono focalizzate sull'approccio ai nuovi servizi di car sharing e car pooling disponibili nelle maggiori città d'Italia emerge che agli Italiani piace la mobilità sostenibile. Per tanti andare a piedi, in bici o con i mezzi pubblici non fa differenza.

giovedì 4 dicembre 2014

MERCATINI DI NATALE

 
 
E’ iniziato il mese di dicembre, l’aria è fredda… ma la magia dei più incantevoli Mercatini di Natale, sia in Italia che in Europa, riscalda l’atmosfera con luci, profumi e suoni.
Occasioni ideali per una giornata o un weekend fuori porta!

mercoledì 3 dicembre 2014

SIGARETTE ED ECIG

Con le industrie del tabacco e della sigaretta elettronica che si contendono un mercato da 3 miliardi di dollari una nuova ricerca mette sotto accusa la eCig che, male utilizzata o con particolari sostanze, potrebbe essere fino a 10 volte più cancerogena della sigaretta tradizionale.

martedì 2 dicembre 2014

ESERCIZI PER SNELLIRE LE SPALLE

 
Per snellire le spalle un po' massicce, è ottimo questo esercizio, che si esegue ogni giorno per venti volte: in piedi, portare le braccia tese verso il basso, incrociarle e portatele verso l'alto, facendo passare il braccio destro verso sinistra e il sinistro verso destra. Riportare le braccia verso il basso facendole passare il più indietro possibile rispetto al piano dorsale.

lunedì 1 dicembre 2014

SCARPE DI CAMOSCIO

Se si vuole togliere le ammaccature dalle scarpe di camoscio , e le eventuali macchie, strofinarle prima leggermente in tutti i sensi con carta da smeriglio a grana fine, poi rialzare il pelo con una spazzola di gomma.