giovedì 31 luglio 2014

ITALIANI BIOLOGICI

Secondo il Rapporto "Bio in cifre 2014", elaborato dal Sinab, il Sistema d'informazione nazionale sull'agricoltura biologica e da Ismea, nei primi 5 mesi del 2014, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, si è registrato un aumento del consumo del biologico nel mercato italiano del 17,3%. Il trend positivo è dovuto principalmente all'aumento avuto dalla pasta, dal riso e dai sostituti del pane e dalla categoria "zucchero, caffè e tè". 

Forti incrementi si sono registrati anche per gli ortofrutticoli freschi e trasformati e i biscotti, i dolciumi e gli snack (dall'11% al 15%), più contenuti per le uova, i lattiero-caseari e le bevande bio (dal +5,2% al +2,5%).

Il prodotto bio più acquistato sono le uova, con un'incidenza del 9,5% sulla spesa complessiva di bio confezionato e con un incremento degli acquisti in valore che nei primi cinque mesi 2014 (rispetto allo stesso periodo del 2013) è risultato pari al 5,2%. Il secondo prodotto bio più consumato è rappresentato dai sostituti del pane, che registra un peso sul totale bio pari all'8%.

Il consistente incremento del biologico risulta essere il più alto degli ultimi dodici anni: solo nel 2002 si era registrato un aumento più elevato.  

Gli operatori certificati del settore biologico, pari a 52.383, al 31 dicembre 2013, sono aumentati del 5,4% rispetto all'anno precedente. Di questi i produttori esclusivi sono 41.513; 6.154 i preparatori esclusivi (comprese le aziende che effettuano attività di vendita al dettaglio); 4.456 che effettuano sia attività di produzione che di preparazione; 260 operatori che effettuano attività di importazione.

Rispetto al 2012 è aumentata anche la superficie coltivata secondo il metodo biologico, che al 31 dicembre 2013 risulta pari a 1.317.177 ettari (circa il 10% del totale della superficie coltivata nazionale) con un aumento complessivo annuale del 12,8%.

I principali orientamenti produttivi sono i pascoli, il foraggio e i cereali. Segue, in ordine di estensione, la superficie investita ad olivicoltura.

Per quanto riguarda le produzioni animali, distinte sulla base delle principali specie allevate, i dati del Rapporto evidenziano rispetto allo scorso anno un aumento consistente, in particolare per gli equini (+38,7% del numero di capi, che tuttavia registrano in termini assoluti valori naturalmente contenuti) e per la categoria "altri animali" (+31,4% del numero di capi), in cui troviamo per esempio i conigli.

I risultati sono quindi molto incoraggianti: il comparto biologico sembra ancora andare in netta controtendenza rispetto al settore food nel suo complesso. Il biologico non è solo alimentazione, ma è cultura, territorio, sostenibilità, innovazione e tradizione. Il compito dell'Italia, leader nel settore biologico, nelle future azioni politiche, deve essere quello di puntare su prodotti eco, sull'innovazione dei processi produttivi in chiave sostenibile, in poche parole su un'agricoltura GREEN. 

mercoledì 30 luglio 2014

ROTTURA DI FIDANZAMENTO


Qualunque sia il motivo di una rottura di fidanzamento, se ne darà ad amici e conoscenti una spiegazione breve che non attribuisca ad alcuno la responsabilità dell'accaduto: <<divergenze di carattere>> può essere la giustificazione più logica.
I lunghi commenti, le narrazioni dettagliate, le lacrime danno solo adito a pettegolezzi inutili.
L'anello, soprattutto se si tratta di un gioiello di famiglia, deve essere restituito, e così pure tutti gli altri doni di valore, le lettere e le fotografie. Se sono già arrivati i regali di nozze, le famiglie devono provvedere a rimandarli ai donatori, con un biglietto di ringraziamento e di scuse.

martedì 29 luglio 2014

TUORLI D'UOVO


Se volete separare bene il tuorlo d'uovo dall'albume, basterà avere l'accortezza di romperlo in un imbuto.

Se volete conservare i tuorli d'uovo interi, copriteli con acqua fredda, che rinnoverete ogni ventiquattro ore.

lunedì 28 luglio 2014

LA PUNTUALITA'

<< La puntualità è la virtù dei re >>, si diceva una volta. Ma non solo dei re: è anche la virtù delle persone bene educate. Non crediate che farsi aspettare sia elegante ed equivalga a << farsi desiderare >>: equivale piuttosto a farsi considerare una persona di scarsa cortesia e scarso tatto.

domenica 27 luglio 2014

COCOMERO

Non tutti sanno che il cocomero (o anguria che dirsi voglia) è di origine africana, ed è costituito per 95 % di acqua, con moderate quantità di zuccheri (circa 4gr ogni etto di parte commestibile). A tutti gli effetti un frutto dissetante, dal basso contenuto energetico (16 kcal/etto), il cocomero apporta, oltre al potassio (e a modeste quantità di vitamina C), la citrullina, che nell'organismo viene convertita in arginina, un aminoacido precursore dell'ossido nitrico, potente regolatore della funzione dei vasi sanguigni. Da non sottovalutare, poi, che l'anguria è fonte di licopene, forte antiossidante in virtù della sua struttura alchilica, del numero di doppi legami coniugati e della elevata idrofobicità. Il licopene, come altri carotenoidi, ha attività di prevenzione dei tumori. Le prime ricerche in questo senso sono state stimolate da studi epidemiologici che hanno evidenziato una relazione tra consumo di frutta e vegetali in generale e diminuzione del rischio di certi tipi di cancro. Diversi studi pubblicati attribuiscono al licopene la capacità di ridurre il rischio di cancro alla prostata nell'uomo, e ricerche sperimentali su topi indicherebbero che esso ha la capacità d i sopprimere la crescita di cellule tumorali mammarie.

sabato 26 luglio 2014

DENTISTA


Mestieri inusuali.

Dentista: colui che mettendovi le tenaglie in bocca vi cava i soldi dalle tasche.

venerdì 25 luglio 2014

MINESTRA DI ZUCCHINE CON GAMBERONI


Minestra di zucchine con gamberoni.

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

500 gr di minestra di zucchine (foglie, steli, germogli, fiori di zucchini, zucchine piccole), 8 gamberoni rossi sgusciati, 4 uova fresche, 50 gr di patate sbucciate e tagliate a cubetti (brunoise), 20 gr di lardo a cubetti, 35 gr di olio extravergine di oliva, 25 dl di brodo vegetale, 15 gr di cipolla tritata, 10 gr di sale, pepe q.b.

PROCEDIMENTO Pulire accuratamente i fiori della zucchina, quindi gli steli, le foglie e i germogli, lavare il tutto in abbondante acqua corrente, sbollentare e raffreddare in acqua e ghiaccio.
Successivamente scolare e strizzare delicatamente e tagliare a pezzettini. Poi, dopo aver sbollentato e raffreddato anche le zucchine, tagliarle a cubetti.
In una pentola preparare un fondo con l'olio e la cipolla e aggiungere il lardo e le patate e far rosolare. Versare la minestra, ovvero le zucchine e i fiori, e il brodo vegetale e lasciare cuocere a fuoco lento per circa 8 minuti.
Scortare i gamberoni in una padella antiaderente, salare e pepare leggermente. A parte affogare le uova in acqua bollente e salata e lasciare cuocere per 3-5 minuti. Disporre la minestra in un piatto fondo e sistemare i due gamberoni rossi al centro e infine adagiare
sopra l'uovo affogato. Terminare il piatto con un filo d'olio e un pizzico di fior di sale.

giovedì 24 luglio 2014

CIBO DA STRADA

Dal 24 al 27 luglio Trapani ospita la sesta edizione di Stragusto, la festa del cibo da strada del Mediterraneo. In Piazza del Mercato del Pesce si potranno assaporare specialità esotiche come kebab e falafel, ma anche trippa, pannelle e farinata.

mercoledì 23 luglio 2014

DEGRADO A MILANO


Ogni mese vado a Milano per tagliare i capelli e ogni volta che scendo dalla metropolitana, è sempre peggio.... Prima trovavo solo un mendicante, invece adesso è una cosa spropositata. Per rendervi conto di quello che sta succedendo: prendo la metropolitana in Famagosta e scendo in Cadorna salgo la rampa per andare in Foro Bonaparte e subito trovo un barbone seduto sugli scalini che con la tipica bottiglia di birra da un lato, la sigaretta in bocca, e il bicchiere dell’elemosina dall’altro. Proseguo e più avanti, circa venti metri, trovo un nero, forse profugo o clandestino, che con il cappellino in mano te lo pone davanti per far sì che tu possa donargli qualche monetina.  Dopo altri venti metri, una zingara  in ginocchio e un bicchierino di plastica bianco davanti a lei . Avanti altri dieci metri un gruppo di persone che importuna i ragazzi e le ragazze giovani mettendogli nelle mani dei libretti, e dopo un metro vogliono che tu lo compri.  Ancora più avanti un venditore ambulante abusivo che con un banchetto improvvisato vende delle collanine di ogni tipo. Non è ancora finita……. Sulla stessa via e stesso marciapiede sempre più avanti ti trovo un altro profugo o clandestino che come il primo cerca l’elemosina. Per ultimo un africano o marocchino che con la sua cassettina in braccio vende accendini e altre cianfrusaglie.

Se andiamo avanti così di Milano non resterà più nulla e sarà solo DEGRADO.

martedì 22 luglio 2014

DIVORZIO IN ITALIA ANNI 70

anni 70
L'Italia, come si sa, non ammette il divorzio: un matrimonio valido si scioglie solo con la morte di uno dei due coniugi.

È inutile elencare i motivi che gli studiosi di diritto espongono contro o in favore della introduzione del divorzio in Italia. Tuttavia in queste discussioni si deve sempre tener presente un fatto molto importante: che in Italia, almeno sino a oggi, il divorzio non è piaciuto e non piace alla maggioranza dei cittadini.

Infatti, tutti i progetti di legge per il divorzio, che sono stati presentati in Parlamento dalla Unità d'Italia in poi, non hanno mai avuto buona accoglienza, indipendentemente dai partiti e dal « colore politico » del governo.

Comunque, se in futuro la Legge italiana offrirà la possibilità di divorziare, il divorzio riguarderà solo il matrimonio civile e non quello concordatario; quest'ultimo tipo di matrimonio è regolato infatti dal Diritto Canonico e la Chiesa Cattolica ritiene che il vincolo matrimoniale è indissolubile per legge divina, che quindi nemmeno il Pontefice stesso può cambiare.

lunedì 21 luglio 2014

DECORAZIONE TAVOLA ROTONDA


Per decorare una tavola rotonda preparate un' allegra piramide vegetale. Disponete al centro della tavola delle grosse foglie d'edera; sopra questa base disponete una piramide di frutta, guarnita qua e là di foglie verdi. Per costruire meglio la piramide potete adottare come sostegno un'intelaiatura di fili di ferro a cono. Questa intelaiatura potrà servirvi in altre occasioni per una quantità di composizioni di fiori e di frutta inventate da voi con fantasia e buon gusto.

domenica 20 luglio 2014

DEPOSITO CALCARE

Un sistema radicale per togliere il deposito calcare dalle pentole: fatevi bollire dell'aceto, e aspettate il giorno dopo per pulire la pentola.

sabato 19 luglio 2014

BOTTIGLIE RICICLABILI

La Coca-Cola, colosso mondiale delle bevande, ha deciso di utilizzare anche in Italia bottiglie riciclabili per l'acqua minerale. Al momento le nuove bottiglie "green" saranno quelle da 1,5 litri e 2 litri di Lilia Giovane e Lilia Fonte Tavina. 


Si tratta di bottiglie in plastica con il nuovo packaging Plantbottle realizzato  con una combinazione di materiali tradizionali (petrolio e altri combustibili fossili usati per le bottiglie in PET tradizionali) e una percentuale (30%) di materiali di origine vegetale.


I primi prodotti imbottigliati con la Plantbottle sono stati distribuiti dalla Coca-Cola nel 2009. Ad oggi 20 miliardi di bottiglie sono state distribuite in 31 Paesi, risparmiando oltre 445 mila barili di petrolio.


La Plantbottle è prodotta con etanolo ricavato da canna da zucchero coltivata in Brasile. Le piantagioni da cui provengono i materiali per le Planbottle sono distanti dalle foreste pluviali dell'Amazzonia e il loro impatto sulla biodiversità è più basso grazie ad una politica pubblica rigorosa.


Il materiale della PlanBottle, che può essere processato in impianti di riciclaggio esistenti senza contaminazione del PET esistente, può essere usato, riciclato e riutilizzato più volte.


L'obiettivo della Coca-Cola è quello di utilizzare gli imballaggi PlantBottle per tutte le bottiglie di plastica entro il 2020. Le acque Lilia hanno iniziato a ridurre gradualmente il peso delle proprie bottiglie, richiedendo meno plastica e aiutando quindi a preservare le risorse naturali, riducendo le  emissioni di CO2.


La Coca-Cola è sempre stata all'avanguardia per quanto riguarda il packaging sostenibile: è stata la prima azienda a produrre bottiglie fatte con plastica riciclata e ha sempre investito in infrastrutture di riciclaggio. 


La nuova bottiglia PlantBottle rappresenta un passo avanti per arrivare ad un futuro in cui le bottiglie di plastica verranno sostituite completamente da quelle costituite da materiale riciclabile al 100%.





venerdì 18 luglio 2014

GESTORI AMBIENTALI

L'Albo nazionale gestori ambientali ha annunciato quali saranno i contenuti dell'imminente regolamento MinAmbiente che, in attuazione del "Codice ambientale", riscriverà le regole per il funzionamento dell'Albo nazionale gestori ambientali. 


Gli obiettivi principali che si intendono raggiungere con la nuova disciplina sono dati dalla semplificazione e, conseguente velocizzazione, delle procedure amministrative per l'iscrizione all'Albo, dall'altro quello di migliorare le disposizioni tese alla qualificazione del Responsabile Tecnico (RT) delle imprese. 


Altre novità si segnalano anche con riferimento ai requisiti soggettivi richiesti alle imprese che intendono gestire rifiuti: essere sottoposti a procedura concorsuale durante il corso di validità dell'iscrizione non costerà più la cancellazione dell'Albo (e le imprese potranno così proseguire l'attività).


In particolare, per quanto riguarda la domanda di iscrizione, occorre presentare:


- l'autocertificazione relativa al rispetto dei requisiti e delle condizioni;


- la documentazione che attesti l'idoneità tecnica e quella atta a dimostrare la capacità finanziaria secondo i criteri stabiliti dal Comitato Nazionale (CN).


Oltre alla riduzione dei tempi attualmente impiegati per l'iscrizione, la bozza progettuale presentata dal Presidente dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali prevede che:


- nel caso di variazione per incremento della dotazione dei veicoli, le imprese debbano allegare alla comunicazione di variazione una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà secondo il modello approvato con deliberazione del CN, se intendono utilizzare immediatamente i veicoli;


- le variazioni anagrafiche effettuate al registro delle imprese non devono essere comunicate anche alla sezione regionale competente (la comunicazione avverrà d'ufficio per via telematica dal registro delle imprese alla sezione regionale, che nei successivi 30 giorni dovrà recepire le modifiche). Si stima un abbattimento dei costi diretti di circa 2 milioni di euro.


L'Albo Nazionale Gestori Ambientali comunica, inoltre, che nell'immediato verranno adottate altre misure volte a semplificare l'acquisizione d'ufficio della documentazione in possesso di altra amministrazione (ad esempio, l'iscrizione al Registro Elettronico Nazionale degli autotrasportatori per conto di terzi, iscrizione dei veicoli al P.R.A., ecc.).


Per quanto riguarda i requisiti soggettivi, la nuova disciplina prevede la razionalizzazione delle disposizioni relative ai requisiti soggettivi. In particolare:


- non si terrà conto della condanna ostativa all'iscrizione in tre casi:


1. decorso di almeno dieci anni dalla data del passaggio in giudicato della relativa sentenza;
2. concessione della sospensione condizionale della pena;
3. ottenimento della riabilitazione.

giovedì 17 luglio 2014

PULIZIA PAVIMENTI IN CERAMICA


Sono sempre più diffusi perché le mattonelle in ceramica, bellissime e dalle tonalità più diverse, non esigono per la pulizia cure particolari. Soprattutto non è necessario lucidarle, perché la ceramica non perde mai la lucentezza originale. Per pulirle basta uno straccio tuffato in acqua saponata ben strizzato. Dopo aver sciacquato con cura, si passa sul pavimento un panno di lana.

Se notate qualche macchia strofinate energicamente con un panno ruvido e uno di quegli abrasivi leggeri che si trovano in commercio. Sciacquate poi con acqua pura e asciugate accuratamente.

mercoledì 16 luglio 2014

LIQUORE DI ARANCIO

Si tagliano a spicchi 7 belle arance succose e si pongono in due litri di alcool puro a 90°. Dopo 20 giorni si aggiunge uno sciroppo ottenuto sciogliendo sul fuoco due kg. di zucchero in un litro d'acqua. Dopo altri 10 giorni si filtra e....... salute! 

martedì 15 luglio 2014

ARMADIETTI E CATTIVI ODORI

Per evitare il formarsi di cattivi odori nello stanzino della dispensa e nell'armadietto adibito a quest'uso ponete sui vari ripiani delle arance o dei limoni interi.

lunedì 14 luglio 2014

LA RANA E LA TARTARUGA

La rana e la tartaruga erano amiche inseparabili e spesso si ritrovavano insieme a chiacchierare. Un giorno, mentre si stavano raccontando le solite cose sopra la solita pietra in mezzo al lago, si accorsero che stava avvicinandosi un temporale. Quando cominciarono a cadere le prime gocce, la
 tartaruga disse: «Non voglio bagnarmi. Quando prendo la pioggia mi viene sempre il raffreddore»,  «Hai ragione», sentenziò la rana, «l'umidità è proprio deleteria per la salute. Andiamocene». E tutte e due si tuffarono nell'azzurro del lago.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


domenica 13 luglio 2014

DOCCIA SUL VISO


Sul viso la doccia ha un notevole effetto tonificante; infatti, i migliori istituti terminano il massaggio del volto con una doccia filiforme. Una doccia, cioè, con un getto a forellini minutissimi. Nei nostri bagni, purtroppo, la « testina » della doccia non offre la possibilità di inserire un filtro di questo tipo, per frantumare l'acqua in tanti piccoli aghi. Si può tuttavia esporre il viso alla doccia, evitando semplicemente un getto troppo violento. Se volete far assorbire alla vostra pelle una crema nutriente, riscaldate prima la faccia con la doccia piuttosto calda; se volete applicare la maschera fate prima la doccia tiepida. Infine, se volete ottenere di tonificare i muscoli e migliorare il colorito, alternate acqua calda e acqua fredda, terminando con acqua freddissima, ma sempre con un getto moderato.

sabato 12 luglio 2014

RESPONSABILITA' AUTOMOBILISTA- DANNI OMIDIO COLPOSO


Chi guida un'automobile e provoca danno ad altri automobilisti è anzitutto responsabile penalmente per i reati eventualmente commessi: omicidio colposo (art. 589 del Cod. Penale), punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni; lesioni colpose (art. 590 del Cod. Penale), punito con la reclusione da tre mesi a due anni o con una multa; omissione di assistenza all'investito (art. 133 del Cod. Stradale), punito con la reclusione da quattro a sei mesi e con una
multa, ecc. Inoltre, è obbligato dal Codice Civile a risarcire tutti i danni causati.
S'intende che l'obbligo a risarcire i danni esiste solo quando l'automobilista è colpevole dell'incidente; la sua colpa, però, è presunta, nel senso che, avvenuto l'incidente, il danneggiato chiede il risarcimento dei danni e l'automobilista, se vuole opporsi a quella richiesta, deve dimostrare di non aver avuto colpa.

venerdì 11 luglio 2014

FONDAZIONE MEYER

Diventa amico del Meyer è la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi promossa dalla Fondazione Meyer fino al 13 luglio. Con un SMS solidale al 45507 si sostiene il progetto Giovani Ricercatori che ha l’obiettivo di sostenere e favorire la ricerca scientifica in ambito pediatrico investendo sulle giovani promesse dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze.
Il ricavato permetterà infatti a 20 ricercatori, selezionati per merito da un Comitato Scientifico Internazionale indipendente, di svolgere soggiorni di formazione e approfondimento nei migliori centri internazionali, portando a compimento lo studio clinico o di laboratorio per i quali sono stati scelti.
Il progetto, giunto alla seconda edizione, non ha precedenti in Italia e ha permesso il rapido trasferimento della ricerca svolta alla pratica clinica, consentendo all’Ospedale Meyer di dotarsi dei migliori strumenti per combattere la tante malattie complesse e rare che colpiscono i bambini.

giovedì 10 luglio 2014

COME SI MANIFESTA L'ICTUS

 
 
 
Il malato qualche volta avverte, nei minuti o addirittura nei giorni precedenti l'ictus, cefalea, vertigini e disturbi sensoriali (dell'occhio, dell'udito, o formicolii circoscritti a singole zone) ; altre volte invece, l'ictus si manifesta fulmineamente.
All'improvviso il soggetto perde coscienza e cade a terra; contemporaneamente alla coscienza egli perde il dominio di tutti i suoi muscoli e i riflessi. Dopo qualche ora o anche un paio di giorni di stato comatoso, la coscienza torna gradualmente e si presentano
i sintomi della localizzazione della lesione; essa può provocare la paralisi di una sola metà del corpo (la più frequente) oppure quella di un arto.
Quando la lesione è nella metà di destra del corpo si ha anche incoordinazione della parola, per cui il paziente, pur essendo cosciente e comprendendo perfettamente tutto ciò che gli si dice, non riesce ad articolare con esattezza le parole necessarie per formulare la risposta. In alcuni casi, soprattutto di trombosi, il paziente non perde la coscienza, anzi assiste, più o meno coscientemente, al progressivo e lento instaurarsi dei disturbi paralitici sul proprio corpo.

mercoledì 9 luglio 2014

DOMENICA DONNE


14 settembre 2014 - Domenica delle Donne ai Giardini Montanelli di Milano

Salute, benessere, cultura e divertimento per tutta la famiglia

 
Domenica 14 settembre ai Giardini Indro Montanelli di Milano, dalle ore 10 alle 19, torna l’appuntamento di fine estate con la Domenica delle Donne: una giornata di festa - aperta a tutti - dedicata al benessere, alla cultura, alla musica e ai giochi per i bambini.
La manifestazione, giunta all’ottava edizione, è organizzata da Fondazione Donna a Milano Onlus in collaborazione con il Comune di Milano.
Grazie alla disponibilità di vari enti e associazioni saranno allestiti corner e organizzati incontri sulla salute per avere consigli sulla prevenzione o effettuare check up gratuiti. Altri spazi saranno dedicati al benessere e alla bellezza con dimostrazioni e lezioni di prova, non mancheranno infine aree per l’intrattenimento di grandi e bambini con laboratori e concerti.
Tra gli appuntamenti della mattina, alle ore 11.30, si terrà una Tavola Rotonda sul tema “Benessere, qualità della vita e vivibilità della città a Milano”, che si concentrerà in particolare sulla condizione delle donne, mamme e non.

martedì 8 luglio 2014

SLOT MACHINE

Slot machine: dal Tar un'apertura all'azione dei sindaci?
La problematica relativa ai danni derivanti dall'uso improprio delle slot machine non può essere risolta dal sindaco in quanto la relativa regolamentazione e di stretta competenza statale. Il Tar Lomdardia-Brescia con sentenza n.1484 del

31.08.2012 , sez.II, pur censurando i provvedimenti adottati dal comune di Bagnolo Mella, si è soffermato sui  valori in conflitto e nell'interesse estremamente sensibile perseguito dall'amministrazione" per cui ha ritenuto di confermare
l'orario di apertura della sala giochi come indicato nel provvedimento del sindaco (ore 10,00) e spostando quello di chiusura dalle 22,30 alle 23,30. La sentenza è stata ritenuta come una apertura all'azione di molti sindaci al fine di lenire i
disagi sociali derivanti dall'uso delle slot machine.
 
 

lunedì 7 luglio 2014

NUOVO FINANZIAMENTO AI PARTITI

Sapevate che già da quest'anno c'è la possibilità di versare il 2per mille, del vostro modella unico, a favore dei partiti politici.? Esce dalla porta ....... entra dalla finestra....... !
 
 
Scheda per la scelta della destinazione del 2 per mille a favore dei partiti politici per l'anno finanziario 2014.
(art. 12 del decreto legge 28 dicembre 2013, n. 149)
 
 

domenica 6 luglio 2014

IL BRAND PIU' GREEN

Secondo il rapporto del Best Global Green Brands 2014, Ford sta dimostrando un'economia rispettosa dell'ambiente, incarnando i valori di efficienza e flessibilità che oggi vengono richiesti ad un'azienda. Questi aspetti Ford li ha resi visibili in particolare nello sviluppo del primo veicolo ad energia solare della casa, la C-MAX Solar Energi Concept e nella creazione di una bioplastica in fibra di pomodoro in collaborazione con Heinz. Ford vende inoltre veicoli elettrici e ha investito nello sviluppo di auto ad idrogeno, nella ricerca delle celle a combustibile e in materiali sostenibili, come, per esempio, i sedili in schiuma a base di soia.

Per quanto riguarda la classifica nei primi 5 posti troviamo 4 case automobilistiche e un marchio del settore della tecnologia: Ford, Toyota, Honda, Nissan e Panasonic. 

Best Global Green Brands 2014

 1. Ford
 2. Toyota
 3. Honda
 4. Nissan
 5. Panasonic
 6. Nokia
 7. Sony
 8. Adidas
 9. Danone
10. Dell

sabato 5 luglio 2014

ETICHETTA ELETTRODOMESTICO





Dovete acquistare un elettrodomestico? Attenzione all'etichetta energetica
"Etichetta furbetta", l'indagine realizzata da Legambiente, in collaborazione con il Movimento Difesa del Cittadino, ha rivelato che uno su tre elettrodomestici viene venduto senza etichetta energetica o viene posizionata in modo scorretto. 

L'obiettivo della ricerca è quello di controllare la corretta applicazione della direttiva sull'etichetta energetica nei negozi e le dichiarazioni dei produttori sulla veridicità delle etichette dei prodotti. Essa fa parte del progetto pilota MarketWatch, la campagna che raggruppa 16 realtà della società civile e affianca le istituzioni nel settore del controllo di mercato nel campo delle etichette energetiche, per combattere gli sprechi.

In particolare l'indagine ha esaminato 2.522 prodotti, di cui 1.991 presenti nei negozi (grandi superfici di vendita di mobili, ipermercati, grandi superfici specializzate) e 531 negli online stores, suddivisi in 5 tipologie di prodotto (tv, frigoriferi, refrigeratori per il vino, forni elettrici e condizionatori). 

I risultati sono stati abbastanza scoraggianti: gli elettrodomestici che presentano più errori nell'applicazione dell'etichetta sono televisioni, refrigeratori per bottiglie di vino e condizionatori; spesso l'irregolarità è dovuta al posizionamento sbagliato dell'etichetta, non dalla sua assenza, che ostacola il consumatore nella lettura; si riscontrano casi in cui l'etichetta è stata fotocopiata o scritta a mano o al computer dal negoziante; i negozi online presentano maggiormente queste irregolarità, con maggiore dispersione delle informazioni.

Tutte queste infrazioni non fanno che contribuire negativamente sul bilancio familiare provocando sprechi e influendo al cambiamento climatico. L'applicazione corretta delle direttive sull'Etichetta Energetica consentirebbe, oltre al risparmio delle famiglie anche a grossi vantaggi ambientali, con forti riduzioni sulle emissioni di CO2.

L'etichetta energetica ha l'obiettivo di informare gli utenti finali sul consumo di energia del prodotto per favorire il risparmio di energia e acqua e consentirne un impiego più razionale.

L'Unione europea ha cominciato a disciplinare l'etichettatura energetica partendo dai grandi elettrodomestici con la Direttiva 92/75/Cee, che riguarda l'indicazione del consumo di energia e di altre risorse degli apparecchi domestici mediante un'etichettatura.

Nel corso degli anni, la Direttiva 92/75/Cee ha subito sostanziali modifiche. Per ampliare l'ambito di applicazione, è stata emanata la Direttiva 2010/30/Ue - Norme sull'etichettatura del consumo energetico degli elettrodomestici e di altri prodotti connessi all'energia.

Le disposizioni presenti nella Direttiva 2010/30/Ue sono state recepite in Italia dal Dlgs 28 giugno 2012, n. 104, con un anno di ritardo rispetto ai termini fissati. Essa obbliga i costruttori ad apporre agli elettrodomestici più diffusi (frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie ecc.) l'etichetta energetica con lo scopo di informare i consumatori sul loro consumo di energia.

In questo modo i consumatori possono scegliere con più cognizione di causa e optare per elettrodomestici che consumano meno. Ed è questa la tendenza che si è verificata nel mercato europeo da quando è entrato l'obbligo dell'etichettatura energetica degli elettrodomestici: gli acquisti si sono orientati sempre più verso elettrodomestici efficienti.

Dall'altra parte i produttori sono spinti ad un miglioramento delle prestazioni energetiche dei loro prodotti, per soddisfare la tendenza della domanda.

Purtroppo queste direttive non vengono sempre applicate e i consumatori spesso non sono in grado di scegliere i prodotti venduti e si ritrovano ad acquistare prodotti meno efficienti di quanto viene dichiarato dall'etichetta o mancanti delle corrette indicazioni energetiche che dovrebbero di regola essere fornite al consumatore.

venerdì 4 luglio 2014

FORESTE CONTRO LA POVERTA'

Il Rapporto FAO "State of the World's Forests" mostra che il settore forestale riesce a dare lavoro ufficialmente a oltre 13 milioni di persone e ha un valore annuo di 600 miliardi di dollari (circa 150 dollari per ettaro). A questi si devono aggiungere circa 41 milioni di occupati "non ufficiali" (piccole realtà che operano in manufatti e prodotti artigianali, legna da ardere e beni non derivati dal legno) che producono entrate pari a 125 milioni di dollari.

In particolare le aziende specializzate in prodotti di legno massiccio sono quelle che impiegano più personale (oltre 5,5 milioni di persone), seguono le aziende che producono pasta di legno e della carta (4,3 milioni). 

Nel Rapporto viene stimata anche l'occupazione informale nel settore che risulta una voce molto significativa nelle regioni meno sviluppate: il 12% della popolazione mondiale (840 milioni di persone) raccoglie il legno per utilizzarlo come combustibile. Le stime indicano che circa 2,4 miliardi di persone (circa il 40% della popolazione nei paesi meno sviluppati) utilizzano la legna come combustibile per cucinare, e circa 764 milioni di persone utilizzano il legno per sterilizzare l'acqua.

Bisogna pensare infatti che il legno rappresenta il 27% della fornitura energetica primaria in Africa, il 13% in America Latina e nei Caraibi, il 5% in Europa e in Asia e in Oceania. In Europa e nel Nord America circa 90 milioni di persone utilizzano l'energia del legno come fonte principale di riscaldamento.

Questi benefici socio-economici che il settore forestale offre non vengono, però, considerati in maniera corretta dalle politiche delle foreste, pur potendo contribuire alla riduzione della povertà, allo sviluppo rurale e al raggiungimento di un'economia più sostenibile.

Occorre orientare in modo diverso le politiche nazionali spostando l'attenzione sul ruolo delle foreste come fornitore di cibo ed energia, apportatore di vantaggi per tutti coloro che desiderano beneficiarne, soprattutto coloro che ne hanno più bisogno. 

Serve una maggiore consapevolezza sulle questioni relative alla gestione sostenibile delle foreste e delle altre risorse naturali.

giovedì 3 luglio 2014

LEGNO FUTURO RESIDENZIALE


Milano non pensa solo ad asili costruiti in legno, ma ha rivolto la sua attenzione anche all'edilizia residenziale.

Non a caso, nel capoluogo lombardo è stato ultimato il più grande progetto residenziale realizzato in Europa che utilizza un sistema di strutture portanti in legno promosso dalla Fondazione Housing Sociale (Fhs) di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Anci per il Comune di Milano. L’ingegnere e amministratore delegato di Polaris Sgr, Fabio Carlozzo ne spiega le caratteristiche.

Siamo partiti quasi per caso. Nelle specifiche del bando per il concorso di progettazione dell'intervento  avevamo richiesto una particolare attenzione per l'innovazione nel campo dei materiali, l'attenzione all'ambiente e l'isolamento degli edifici.

Molti progetti utilizzavano il legno per rispondere a questi obiettivi e quindi abbiamo deciso di provare a fare qualcosa di nuovo dal punto di vista tecnico. Non c'erano infatti esperienze per l'utilizzo di legno per edifici più alti di quattro-cinque piani. Abbiamo quindi dovuto creare competenze che non esistevano, collaborando con i progettisti e i fornitori. Il nostro gruppo di lavoro si è interfacciato per un anno con gli esperti Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che non prevedeva materiali diversi dal calcestruzzo armato o dall'acciaio per costruzioni di altezza superiore a quattro piani.

Il risultato sono le torri di 9 piani  di via Cenni a Milano.

Le prestazioni del legno sono uguali o superiori a quelle del calcestruzzo armato. I nostri edifici hanno superato i test sismici e le performance di resistenza al fuoco sono migliori rispetto al calcestruzzo e all'acciaio. Il fuoco carbonizza lo strato esterno del legno che protegge lo strato interno e non fa collassare le strutture dando tempo alle persone di mettersi in salvo . Noi poi abbiamo aggiunto piastre ignifughe nei pannelli per ulteriore sicurezza Le prestazioni ambientali poi non hanno paragoni: il legno ha una funzione positiva per l'effetto serra perché assorbe e immagazzina la C02; in poche ore le foreste italiane rigenerano il materiale utilizzato.

mercoledì 2 luglio 2014

LA CARLINA - PIANTA DI CARLO MAGNO


La Carlina è una specie d i cardo selvatico di media montagna, senza fusto, che cresce con un capolino radente al suolo, da cui si irradiano a stella le foglie spinose.

Delle circa venti qualità che si conoscono, ce ne sono alcune d i cui si mangia la base del capolino, come si fa con i carciofi. Il termine deriva da cardo, ma è alterato in "carlina" per accostamento al nome di Carlo, e sembra derivare proprio da Carlo Magno. In effetti,

un'antica leggenda narra che questo imperatore, in viaggio verso Roma, si trovasse  passare con il suo esercito, decimato dalla peste, vicino al massiccio del monte Amiata. Il suo animo era in preda all'ansia per la sorte dei suoi soldati, ed anche per la propria. Ma durante la notte, sognò un angelo che gli disse di salire sul monte e, una volta in cima, di scagliare la sua lancia il più lontano possibile: l'erba la cui radice sarebbe stata trafitta dalla lancia, doveva essere raccolta, tostata e ridotta in polvere; quindi, mescolata al vino, doveva essere somministrata ai soldati, che sarebbero guariti dalla peste. Carlo Magno, destatosi, fece come gli era stato suggerito in sogno e il suo esercito fu liberato dal terribile contagio. La leggenda conclude dicendoci che ancora oggi questo vegetale mostra nella radice il segno del colpo di lancia dell'imperatore Carlo Magno.

martedì 1 luglio 2014

SPRAY MONDIALE


Si tratta di una delle grandi novità dei Mondiali: l'arbitro lo porta sulla cintura e serve per segnare il punto di battuta e la linea invalicabile per la barriera.

Lo ha inventato Pablo Silva, un giornalista (ormai anche imprenditore) argentino, nonché calciatore dilettante, che soffri l'invadenza dei giocatori in barriera durante le sue partite. In Brasile viene usato ormai da una decina d'anni, ma nel resto del mondo non ha avuto successo.

L'invenzione di Silva è stata introdotta ufficialmente per la prima volta durante la Coppa America del 2011.